Troppi contagi covid, scatta la “zona rossa” in un comune calabrese

Il piccolo comune di Sant’Agata del Bianco, alle porte di Reggio Calabria, ha registrato un focolaio di coronavirus che ha visto aumentare i contagi del 60% nelle ultime 24 ore. Motivo per il quale la Regione Calabria, nella serata di ieri, ha istituito la zona rossa per i prossimi 10 giorni.

Su una popolazione di 582 abitanti, sono risultati positivi 13 soggetti residenti nel centro. Un piccolo focolaio, che raffrontato alla popolazione totale, in percentuale, preoccupa. E che potrebbe essere anche più esteso di quanto verificato.

A partire da oggi, dunque, e fino alla fine del mese, è ripristinato il lockdown ed il coprifuoco, in attesa di ulteriori verifiche dell’Asp e nella speranza di contenere il contagio.