Troppi contagi, prorogata la “zona rossa” in un comune calabrese

Il comune di Africo è in zona rossa dallo scorso 7 agosto e vi resterà almeno fino al 2 settembre. Lo stabilisce l’ordinanza firmata nelle scorse ore dal presidente facente funzioni della Regione Calabria Nino Spirlì.

Nel documento si legge che il 24 agosto “il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Reggio Calabria ha comunicato che nel Comune di Africo (RC), permane una situazione di criticità relativamente ai contagi tra la popolazione residente, con ancora 99 casi confermati attivi, dei quali oltre il 10% registratisi negli ultimi 6 giorni, su una popolazione di circa 3300 abitanti, proponendo pertanto, la proroga delle misure di zona rossa”.

Sulla situazione della diffusione del covid sul territorio regionale, nell’ordinanza di precisa che “i dati di monitoraggio dell’ultima settimana classificano la Regione Calabria ad un livello di rischio moderato, con incidenza per 100.000 abitanti pari a 81,4 – raddoppiata negli ultimi 14 giorni – con trend in ulteriore ascesa”.

“La circolazione della variante cosiddetta ‘Delta’ – si aggiunge –, stimata nel territorio regionale con una prevalenza dell’83%, in progressione sull’intero territorio nazionale e la campagna vaccinale ancora non completa, impongono di mantenere alto il livello di attenzione, sia per contenere la risalita della curva dei contagi, che per il costante aumento del grado di saturazione nel numero di posti letto occupati in Area Medica e in Terapia Intensiva dell’intera Regione, da cui si può determinare la possibile collocazione in una fascia di rischio più elevata e l’adozione di restrizioni da parte del Governo centrale”.