Trovate ossa umane, potrebbero appartenere ad anziano scomparso nel 2016

Potrebbero appartenere a Napoleone Cario, anziano scomparso da Gizzeria nel 2016, le ossa ritrovate questa mattina in aperta campagna. Nella zona sarebbe infatti stato rinvenuto prima un teschio e poco distante delle ossa e brandelli di vestiario che potrebbero ricondurre all’uomo che fece perdere le sue tracce tre anni fa.

Sul posto, per tutti gli accertamenti del caso, i carabinieri di Gizzeria e in supporto i vigili del fuoco del distaccamento di Lamezia intervenuti in una zona impervia, tra arbusti e macchia mediterranea.

Nel luogo, tra i campi di Gizzeria e Falerna, sono stati così ritrovati, insieme alle ossa, una protesi e un maglione che potrebbero appartenere all’uomo che all’epoca dei fatti aveva 80 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.