Tutto esaurito per “Io” al Teatro Comunale di Badolato

Tutto esaurito per “Io” dei Leoni d’oro Antonio Rezza e Flavia Mastrella ieri sera al Teatro Comunale di Badolato per la VIII Giornata nazionale dell’attore dedicata a Pino Michienzi

Uno splendido tutto esaurito ha coronato l’ottava edizione della Giornata nazionale dell’attore/SPAc Festival dedicata a Pino Michienzi. Ieri sera al Teatro Comunale di Badolato sono arrivati spettatori non solo dal Catanzarese ma anche da tutta la regione per assistere allo spettacolo di RezzaMastrella, “Io”.

In omaggio alla grande affluenza che ha fatto registrare il sold out, il direttore artistico di SPAc Festival e della compagnia Teatro del Carro che lo gestisce, Luca Michienzi, insieme ad Antonio Rezza ha incontrato i presenti prima dello spettacolo per scambiare con loro qualche divertente chiacchiera sulla situazione teatrale italiana, sull’arte in generale oltre che sullo stesso “Io”.

Prodotto da RezzaMastrella e La Fabbrica dell’attore – Teatro Vascello, “Io” è stato un affresco per episodi sull’individualismo che negli ultimi anni sta diventando sempre più imperante nei rapporti umani: attraverso la pantomima e le risate – tantissime -, il pubblico si è confrontato con i tanti personaggi proposti da un Rezza sempre in movimento nel coloratissimo habitat realizzato da Flavia Mastrella. Lo spettacolo, nato nel 1998, si è rivelato come attualissimo, dissacrante e provocatorio al punto giusto. Al suo termine, per salutare i numerosi avventori, Antonio Rezza, nel pieno rispetto delle normative vigenti, ha preferito incontrare gli spettatori all’ingresso del Teatro Comunale dove ha anche autografato i libri e le carte “da giogo” da lui realizzate, messe in vendita nel foyer.

Quella di ieri è stata in sintesi una conclusione perfetta per l’ultima edizione del progetto Giornata Nazionale dell’Attore / SPAc Festival che, divenuto itinerante, ha dovuto fare i conti con le sospensioni causate dalla pandemia da covid-19, frammentando dal 2019 ad oggi la presentazione di numerosi spettacoli, sia del Carro che di altre produzioni, laboratori, presentazione di testi teatrali, una mostra fotografica. Ricordiamo che il progetto è sostenuto da Regione Calabria, con il patrocinio ed il partenariato del Comune di Badolato e dei Comuni di Catanzaro, Chiaravalle, Roccella Jonica, Soverato, dalla Fondazione Politeama di Catanzaro e dal Teatro del Grillo, oltre che dai numerosi partner artistici e tecnici.