Uccide la compagna a coltellate nel Friuli, 33enne calabrese si costituisce

Nelle notte fra mercoledì 25 e giovedì 26 a Roveredo in Piano una 32enne Aurelia Laurenti, è stata uccisa dal compagno con numerose coltellate inferte al collo. L’uomo Giuseppe Forciniti, 33 anni, infermiere di origini calabresi, subito dopo l’omicidio si è recato in Questura con le mani ancora sporche di sangue; gli agenti si sono recati nella sua abitazione e hanno constatato che per la donna non c’era più nulla da fare. La coppia ha due bambini piccoli.

Sulla scena dell’omicidio sono stati effettuati gli accertamenti di polizia scientifica; la ricostruzione dei fatti non sembra lasciare dubbi. Forciniti è stato tratto in arresto per omicidio volontario pluriaggravato. Il fermato si trova negli uffici della questura dove il pubblico Ministero dr. Federio Facchin procederà all’interrogatorio