Ucciso a bastonate dopo furto in azienda, due persone sospettate d’omicidio

carabinieri15Pietro Armentano, un 60enne di Sibari, nel cosentino, è morto nella notte scorsa in situazioni che, per gli inquirenti, sarebbero poco chiare. Per questo i carabinieri di Cassano allo Jonio stanno ascoltando in queste ore i titolari di un’impresa edile: il sospetto degli investigatori è che l’uomo possa essere rimasto vittima di una lite avvenuta con i familiari dei proprietari dell’azienda.

Quest’ultimi – sempre secondo i sospetti dei militari, ed ancora tutti da confermare – potrebbero aver sorpreso il 60enne mentre cercava di trafugare del carburante da un mezzo della società e, nel corso del diverbio, l’avrebbero preso a bastonate e malmenato fino a provocarne la morte.

Al momento i due, figli del titolare dell’azienda edile, sarebbero dunque sospettati dell’omicidio e sono stati interrogati dai carabinieri, per ora solo in qualità di persone informate sui fatti, raccontando quanto accaduto. Secondo indiscrezioni pare che i due avessero sorpreso Armentano durante il tentativo di furto e rincorsolo mentre provava a i fuggire, il 60enne sia caduto morendo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.