Una domenica “Armonie d’Arte” dedicata ai bambini

_DSC1884Una domenica, quella del 18 ottobre, particolare e ancora di successo per Armonied’ArteFestival, diretto da Chiara Giordano, che ha regalato una mattinata di sorriso al Parco Scolacium. Questo sito che incanta ogni estate migliaia di persone che arrivano per la musica, il teatro , la danza e i grandi artisti proposti dal Festival, ancora una volta conferma il suo tepore accogliente in qualunque stagione e con  qualunque attività si svolga nei suoi spazi composti, eleganti e così densi di storia, leggenda, bellezza naturalistica.

Una mattina coloratissima, dedicata ai bambini, e in tantissimi, infatti, sono arrivati con le famiglie per un incontro  che li avvicinasse in modo semplice e giocoso ad un mondo complesso come quello della storia e dell’identità territoriale, del fascino di una memoria che ci appartiene e ci consente di avere una visione, da adulti,  più consapevole e più positiva. E, d’altra parte, è altamente formativo e fondamentale, per lo sviluppo armonico di un individuo, l’instillare nei bambini la capacità di apprezzare anche l’emozione di un colore autunnale, come i colori della pietra antica, la nodositá di un ulivo secolare testimone degli uomini che qui hanno costruito  un pezzo fondamentale della civiltà occidentale, e infine suscitare  la curiosità per come tutto questo può essere scoperto e alimentato dagli uomini di oggi.

Ecco tutto ciò è accaduto a Scolacium con la collaborazione del personale del Parco e dell’associazione Happyland, tra grandi complimenti e incoraggiamenti a proseguire in questa direzione da parte dei genitori.

Ed, infatti, la Fondazione Armonied’arte, dopo questo breve ma fortunato esperimento, dalla prossima primavera intende strutturare, di concerto con il Ministero dei Beni culturali proprietario del sito, un’offerta ad hoc per l’infanzia e per l’adolescenza, un’attività modulare, sistematica e scientificamente supportata.

Intanto continua la sezione collaterale autunnale di Armonie d’Arte la prossima domenica 25 ottobre , sempre a Scolacium a Roccelletta di Borgia, dalle ore 9 alle ore 12, con visite guidate per tutta l’utenza adulta a cura della Soprintendenza archeologica  grazie alla collaborazione della Direzione del Parco dott.ssa Maria Grazia Aisa, con proiezione di documentari dedicati  , momenti di riflessione storico artistiche sul sito in collaborazione con l’Associazione Gutenberg e a conclusione della mattinata lo Slow Food  proporrà a tutti i partecipanti una degustazione di prodotti locali di eccellenza ed in particolare  dell’olio dal momento che il Parco Scolacium accoglie un imponente uliveto secolare.

Dalla consueta location di Roccelletta di Borgia,  domenica 8 novembre, ci si sposta invece al Parco internazionale della Scultura di Catanzaro, all’interno del Parco della Biodiversità, per una mattinata dedicata allo straordinario patrimonio artistico scultoreo del Parco, sul valore delle opere, sulla loro storia (peraltro si tratta di opere create per il Parco Scolacium  nelle varie edizioni della mostra “Intersezioni“), con giovani liceali in veste di guide specializzate grazie al supporto del FAI, e con animazione artistica e approfondimenti sull’Arte contemporanea cura dell’ Accademia della Belle Arti.

Sempre a novembre , sabato 7 alle ore 17,00 a Palazzo De’ Nobili di Catanzaro, con l’autorevole storico Piero Bevilacqua e il  giornalista  inviato speciale di Rai Uno Francesco Brancatella, si attiverà una riflessione sul macro, drammatico e attualissimo fenomeno delle migrazioni. Tutte le attività saranno ad ingresso e partecipazione libera e gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.