Una nuova rivista storica calabrese

Il trimestrale “Storie di Calabria”, diretto da Riccardo Colao, giunge al secondo numero, con una densa raccolta di interventi, veri saggi sintetici.

Gianni Bruni parla di monetazione bruzia; Antonio Barbato, della favola in Calabria; Andrea Bressi, del rito della Corajisima; Nando Castagna, di prigionieri di guerra austriaci; Riccardo Colao ricorda Giuseppe Colao; Gioacchino Concolino e Sergio Caroleo discutono di Villaggio Mancuso; Francesco Delfino, di soldati calabresi nell’esercito britannico ai tempi di Napoleone; Angelo di Lieto, della Metropolia di S. Severina e della santa patrona; Antonio Iannicelli studia i “santini”; Francesco Le Pera restituisce attendibilità alla discussa Chronica Trium Tabernarum; Rocco Liberti, di G. A. Arnolfini; Domenico Maiolo studia il melodramma; Pasquale Martinello prende il esame la Brigata Brescia; Domenico Montuoro analizza le fonti sui conti normanni di Catanzaro; Ulderico Nisticò segnala la presenza dei Longobardi in Calabria; Salvatore Scalise e Domenico Chianesi narrano le gesta della Divisione Sila in Africa Orientale; Daniela Rabia recensisce Olimpio Talarico; Vittorio Sorrenti raconta L’ambulante; Pasquale Vetrò ricostruisce la storia del Galluppi; e si pubblica il noto brano di Leonida Repaci.

Gli articoli sono accompagnati da una gradevole iconografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.