Una petizione per fermare i palloncini in volo a Soverato

L’imminente e molto sentita ricorrenza religiosa della Madonna di Porto Salvo vestirà a festa la nostra bella Soverato domenica 14 agosto p.v.: la Madonna solcherà le acque della perla dello Ionio e i bagnanti la accompagneranno in un corteo processionale di barche e dalle rive del mare.

Siamo due donne del Soveratese, Francesca Labonia e Francesca Masucci: abbiamo avviato una piccola petizione su change.org (https://chng.it/GfVB778dkQ) con cui chiediamo all’amministrazione di Soverato, ai lidi balneari e alle associazioni di scongiurare l’uso di palloncini in volo e di botti artificiali, fermando questa pratica disastrosa per il nostro prezioso mare e per i suoi abitanti.

Il rilascio in aria di palloncini, coriandoli di plastica, polveri sottili, arreca danni alla natura e agli animali che rimangono intrappolati nei fili o scambiano i pezzi di palloncini per cibo.

È inevitabile che quello che vola in alto torni giù.

Stoppiamo questo inutile volo di palloncini! Esistono scelte migliori e consapevoli: striscioni, bolle di sapone, adozioni virtuali di tartarughe marine da parte dei lidi balneari, donazioni ad associazioni ambientaliste e di protezione del mare… e tante altre idee che renderebbero memorabile la giornata senza danneggiare l’ambiente, gli animali e noi stessi che di pesce ci cibiamo.

Non lasciamo cadere nel silenzio e nell’indifferenza questa richiesta; tutti sappiamo cosa sta succedendo al mare, alle sue creature affogate dalla plastica e anche a noi esseri umani che ingeriamo microplastiche che si annidano pericolosamente nel nostro corpo (ricerche scientifiche recenti hanno riscontrato plastica persino nei tessuti della placenta delle donne e nel latte materno).

Alcuni lidi balneari, privati cittadini e associazioni hanno esplicitamente aderito, ma chiediamo che la petizione abbia diffusione nei tantissimi fruitori del mare che ne hanno rispetto e cura.

Francesca Labonia