“Universo Minori” regala una speranza a Ghani, Adisa e al piccolo Asbate

L’associazione “Universo Minori”, guidata dalla dottoressa Rita Tulelli, ha donato una speranza ad una famiglia proveniente della Repubblica Togolese trovando una casa in fitto alla coppia con neonato ed offrendosi di pagare il relativo canone di locazione per due anni.

La casa, in piano centro di Catanzaro, sarà riempita dalla gioia di una famiglia che fino ad ora aveva vissuto in comunità, infatti Ghani e Adisa erano ospiti della Fondazione “Città Solidale” guidata da Padre Piero Puglisi e si sono trasferiti da pochi giorni nella nuova casa e, in questa occasione, l’associazione “Universo Minori” ha provveduto a donare beni di prima necessità e si impegna a ripetere questo gesto con cadenza settimanale. La storia di questa famiglia è molto toccante, infatti Ghani e Adisa, nati in Togo, genitori del piccolo Asbate, nato a Catanzaro lo scorso 22 dicembre, a causa di gravi problemi hanno deciso di lasciare il loro paese di origine e con tante difficoltà hanno affrontato il viaggio per arrivare in Italia, prima di giungere sulle coste siciliane hanno attraversato diversi paesi tra cui Benin, Burkina Faso e per ultimo la Libia dove hanno svolto vari lavori per riuscire a racimolare i soldi necessari per pagare il viaggio per l’Italia.

Raggiunta la somma richiesta dai trafficanti si sono imbarcati e dopo un viaggio agghiacciante, rischiando di morire annegati, sono giunti sulle coste siciliane nel luglio del 2016. Successivamente sono stati trasferiti in Calabria nello SPRAR di Girifalco e durante la loro permanenza è stato elaborato un percorso di integrazione, condiviso con la coppia, che ha previsto il rilascio dei documenti necessari per vivere in Italia. Il loro progetto di vita è di raggiungere anche l’autonomia economica, ciò gli consentirebbe di richiedere il ricongiungimento con i familiari rimasti in Togo e iniziare con nuove e diverse opportunità una nuova vita in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.