Uova fresche richiamate per contaminazione microbiologica da Salmonella enteritidis

Il ministero della Salute ha emanato un richiamo attraverso il suo portale dedicato agli “Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori”, per rischio microbiologico.

Questa volta ad essere incriminati alcuni lotti di uova fresche L e XL a marchio Copav per una positività a Salmonella enteritidis rilevata a seguito di un campionamento ufficiale sulle feci delle galline ovaiole eseguito da ASUR Area Vasta 2.

Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 6 uova appartenente ai lotti numero L22420650AVI con data di scadenza 14/11/2022, L22420650AVI con data di scadenza 16/11/2022, 22420655AVI con data di scadenza 17/11/2022, 22430669AVI con data di scadenza 23/11/2022 e 22440674AVI con data di scadenza 27/11/2022.

Le uova richiamate sono state prodotte dall’azienda Avimarche nello stabilimento attivo di via Barocco 14, a Ostra Vetere, in provincia di Ancona.

Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,  per precauzione, raccomanda di non consumare le uova con i numeri di lotto segnalati e di riportare le confezioni eventualmente in possesso al punto vendita in cui sono state acquistate.