Ustica e altri misteri

I misteri italiani degli anni 1970-90 saranno forse spiegati da qualche storico sfaccendato del 2060; chi c’era, può solo sommariamente elencarli: Piazza Fontana, Bologna, Brescia, caso Moro, trattativa con la mafia… eccetera, inclusa l’inchiesta Mani Pulite… eccetera. Ustica è il buio più buio: il 27 giugno 1980 un aereo civile italiano esplose con 81 morti; da allora si è detto di tutto, tranne la verità.

Oggi il governo proroga di otto anni il segreto di Stato. È palese che, se io mantengo un segreto, ho la coda di paglia, ho qualcosa di grosso da nascondere. E siccome da allora sono cambiati governi e maggioranze (Prima repubblica DC-PSI, centrodestra e centrosinistra della cd Seconda… ), è altrettanto ovvio che il segreto non copre questo o quel partito, questa o quella persona, ma l’Italia tutta; perciò è un segreto che riguarda qualcuno, o parecchi, dentro e fuori dall’Italia.

Per logica, se fosse, per esempio, l’Unione Sovietica, poco male, giacché l’Unione Sovietica non c’è dal 1990, e non può offendersi. Se fosse stato, per esempio, Gheddafi (si chiamò in causa la Libia, allora), meno ancora, perché Gheddafi è stato assassinato da Sarkozy e Obama, e non può lamentarsi. Se fosse stato un banale tragico guasto, che ci vorrebbe a dirlo? Che potessero essere stati terroristi italiani di ogni colore, non lo si disse mai; e comunque, chiacchieroni com’erano, l’avrebbero “rivendicato” con qualche chilometrica “risoluzione strategica”. Lo stesso se qualcuno si fosse portato dietro dell’esplosivo per un attentato X, e sia accaduto un casuale imprevisto.

Niente: e che sia stato un missile, pare acclarato. Di chi fosse l’ordigno, ecco il mistero.
Restano in questa ignobile gara, e tuttora in grado di mostrarsi suscettibili e magari reagire, i seguenti possibili attentatori:

Francia;
USA;
NATO;
Israele;
Palestinesi e terroristi arabi vari;
Libici antigheddafi: e non scordiamo l’aereo militare di Castelsilano, altro mistero insoluto;
Servizi segreti italiani, magari effettivamente al servizio di qualcuno dei precedenti…
Servizi segreti di qualcuno.

Tra otto anni, ammesso che si sappia qualcosa, i responsabili saranno morti di vecchiaia… o di provvidenziale covid, non si sa mai. E comunque, non m’interessa minimamente se il personalmente colpevole si chiamasse John, Omar, François, David o Romoletto. Spero rosoli all’Inferno, o di già o tra poco. M’interessa che l’Italia non è del tutto uno Stato indipendente, e quindi dipende sempre da qualcosa o da qualcuno di fuori. Se avete dei dubbi, leggete il testo del Trattato di pace del 1947.

E non risolveremo mai i nostri problemi, se non recuperiamo l’indipendenza, quella morale prima ancora che militare e politica ed economica.

Ulderico Nisticò