Vaccinazione: Richiamo con Astrazeneca? Si, purché ci sia il consenso informato

Operativa anche in Calabria l’ultima circolare del Ministero della Salute 

E’ giunta nelle scorse ore ed è operativa anche in Calabria la circolare emessa dal Ministero della Salute, in seguito al parere del Comitato tecnico scientifico relativo alla somministrazione della seconda dose vaccinale rispetto a quelle persone di età inferiore ai 60 anni che, dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino Astrazeneca, rifiutano il crossing a vaccino a mRNA e dichiarano di voler proseguire nel richiamo con lo stesso vaccino impiegato per la prima dose.

“Secondo quanto evidenziato dal CTS, – recita la circolare – ferma restando la indicazione prioritaria di seconda dose con vaccino a mRNA, qualora un soggetto di età inferiore ai 60 anni, dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino Astrazeneca, pur a fronte di documentata e accurata informazione fornita dal medico vaccinatore o dagli operatori del centro vaccinale sui rischi di VITT, rifiuti senza possibilità di convincimento il crossing a vaccino a mRNA, allo stesso, dopo acquisizione di adeguato consenso informato, può essere somministrata la seconda dose di Astrazeneca.”