Vanno al mare per suicidarsi: una si butta e muore, l’altra ci ripensa e chiama i soccorsi

Una donna di 33 anni si è suicidata gettandosi in mare nei pressi di Scicli. La donna era accompagnata da un’amica che, secondo il suo stesso racconto, aveva la stessa intenzione.

Tragedia nel Ragusano, dove due donne nelle ore scorse si sono recate in mare per togliersi, in contrada Timperosse, tra Donnalucata e Playa Grande, frazione di Scicli. Una di loro, 33 anni, originaria di Giarratana, è deceduta, l’altra, invece, ci avrebbe ripensato all’ultimo momento e, stando ad una prima ricostruzione, sarebbe stata lei a chiedere l’intervento dei soccorsi.

Quando, però, sono arrivati sul posto per la vittima era già troppo tardi, l’amica, invece, è stata accompagnata in ospedale, essendo sotto shock. Sul posto i carabinieri e la polizia locale di Scicli, oltre al magistrato di turno.

Una vicenda che presenta molti dubbi e punti da chiarire, infatti la Procura di Ragusa ha aperto un’inchiesta per accertare se il racconto della ragazza – ora ricoverata in stato confusionale all’ospedale “Maggiore” di Modica – sia veritiera.

Circostanza ancor più incredibile, va pure detto, è che la sopravvissuta ha raccontato che insieme all’amica sarebbero arrivate in taxi in prossimità del tratto di mare dove c’è una scogliera scoscesa. Da lì la 33enne si sarebbe gettata in acqua. Entrambe le donne sarebbero di Giarratana. (Fanpage.it)