Varapodio in fermento per l’arrivo del reliquiario delle lacrime della Madonna di Siracusa

Da domenica 7 a martedì 9 luglio 2019,  nella parrocchia Santo Stefano Protomartire in Varapodio avrà luogo la Peregrinatio del reliquiario delle lacrime della Madonna di Siracusa. Un momento di grazia quello che la comunità varapodiese e molti altri pellegrini si preparano a celebrare e vivere, nel ricordo della miracolosa lacrimazione della Vergine Maria, avvenuta nel lontano agosto 1953 da un quadro di gesso custodito nell’abitazione di una giovane coppia di coniugi residenti a Siracusa.Le lacrime “miracolose”, raccolte in un prezioso reliquiario, hanno raggiunto gli angoli più remoti del pianeta e per tre giorni sosterranno presso la cittadina di Varapodio.

L’accoglienza del reliquiario è prevista in Piazza Santo Stefano alle ore 19.00 di domenica 7 luglio, alla presenza delle autorità religiose, civili e militari. Da lì, in processione, si raggiungerà la chiesa parrocchiale dove avrà luogo una solenne celebrazione eucaristica.
A guidare la preghiera per i tre giorni sarà don Raffaele Aprile, vice-Rettore del Santuario della Madonna delle Lacrime a Siracusa.

Il parroco di Varapodio don Gaudioso Mercuri ha voluto fortemente che tale occasione di grazia fosse inserita all’interno della novena della Madonna del Monte Carmelo, venerata a Varapodio con profonda devozione. Infatti a Varapodio dal 6 al 16 luglio si pregherà incessantemente la Santa Vergine per chiedere la Sua intercessione per ogni necessità.

Vari sacerdoti anche provenienti dall’estero celebreranno diverse giornate della novena. Concluderà la festa Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Paolo De Nicolò, già Reggente della Prefettura della Casa Pontificia.
Grande fermento insomma per tutta la Comunità che nel nome di Maria vivrà giornate di spiritualità.