Verso il tutto esaurito per RezzaMastrella domani in scena con “Io” al Teatro Comunale di Badolato

Verso il tutto esaurito per “Io” dei Leoni d’oro Antonio Rezza e Flavia Mastrella in scena il 9 gennaio al Teatro Comunale di Badolato per la VIII Giornata nazionale dell’attore dedicata a Pino Michienzi

Manca poco all’atteso evento organizzato dal Teatro del Carro per l’ottava edizione della Giornata Nazionale dell’Attore / SPAc Festival dedicata a Pino Michienzi: il 9 gennaio con inizio alle ore 18.30, al Teatro Comunale di Badolato andrà in scena “Io”, uno spettacolo dei Leoni d’oro alla carriera del 2018 Antonio Rezza e Flavia Mastrella, prodotto da Rezzamastrella e La Fabbrica dell’attore – Teatro Vascello, per cui sono rimasti davvero pochi biglietti.

E in virtù della curiosità sorta intorno all’appuntamento di domenica 9, Antonio Rezza, protagonista in scena negli habitat di Flavia Mastrella, si è reso disponibile per incontrare il pubblico prima dello spettacolo. Sempre domenica, alle 16.00 al Teatro Comunale ci sarà un “Caffè Arte” offerto dal Teatro del Carro, durante il quale l’artista incontrerà gli spettatori e risponderà a curiosità e domande sul teatro e sulle multiformi produzioni artistiche di RezzaMastrella.

A salire sul palco sarà infatti comicità dissacrante e provocatoria di Rezza che si muoverà sulla scena disegnata e realizzata da Flavia Mastrella: i quadri di scena sono dei teli colorati che, completamente coinvolti nell’azione drammaturgica, si prestano al racconto di “Io” che cresce e scopre il mondo circondato da personaggi come il radiologo e il piegatore di “lenzora”, fino all’epilogo inatteso.

Il progetto Giornata Nazionale dell’Attore / SPAc Festival è sostenuto da Regione Calabria, con il patrocinio ed il partenariato del Comune di Badolato e dei Comuni di Catanzaro, Chiaravalle, Roccella Jonica, Soverato, dalla Fondazione Politeama di Catanzaro e dal Teatro del Grillo, oltre che dai numerosi partner artistici e tecnici. Quest’ultima ampia edizione itinerante ha dovuto fare i conti con le sospensioni dovute alla pandemia da covid-19, frammentando dal 2019 ad oggi la presentazione di numerosi spettacoli, sia del Carro che di altre produzioni, laboratori, presentazione di testi teatrali e una mostra fotografica.