Viaggiavano sulla Ss 280 con mezzo chilo di eroina in auto, due arresti

Arrestati, due uomini, a seguito di un rocambolesco inseguimento lungo la strada statale 280. Nel pomeriggio di ieri, infatti, la Sezione Antidroga della Squadra Mobile ha arrestato P.N., 59enne di Crotone, e R.G., 45enne di Catanzaro, pregiudicati per stupefacenti, trovati in possesso di oltre mezzo chilo di eroina occultato all’interno del cruscotto dell’auto a loro in uso.

L’arresto è scaturito a seguito dell’inseguimento, iniziato quando i poliziotti, a bordo di due auto civetta, intorno alle 15, nei pressi della galleria di Sarrottino, hanno notato una Fiat Panda che, ad alta velocità, si dirigeva verso Catanzaro e, insospettiti, intimavano l’Alt Polizia ma, tuttavia, la Fiat Panda non solo non si fermava ma accelerava ulteriormente. Iniziato, quindi, l’inseguimento con tentativi di speronamento delle auto della Polizia da parte dei fuggitivi, i quali imboccavano l’uscita Sarrottino per poi reimmettersi nuovamente sulla strada statale in direzione Lamezia Terme.

All’altezza di Marcellinara, i malviventi, nel tentativo di dileguarsi, hanno effettuato una brusca manovra percorrendo, per un breve tratto, la S.S. 280 contromano. Subito dopo sono stati bloccati dagli Agenti, senza che si verificassero conseguenze per gli altri automobilisti.

Durante un’accurata perquisizione dell’auto, occultato in un incavo sotto lo sterzo, è stato rinvenuto un panetto di oltre mezzo chilo di eroina, che, al dettaglio, avrebbe fruttato un guadagno di oltre 30.000 euro. Gli arrestati, su disposizione del Pm di turno della Procura della Repubblica di Catanzaro, sono stati associati alla locale casa circondariale. Proseguono, inoltre, le indagini per individuare il canale di provenienza dello stupefacente ed il mercato di destinazione.