[VIDEO] Chiaravalle, un premio al talento del giovane regista Gianluca Sia

Un riconoscimento al talento, ai tanti e meritati successi ma, soprattutto, il viatico per una carriera ancora più brillante. L’amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale ha celebrato, con una serata-evento al Teatro Impero, il regista Gianluca Sia.

Pluripremiato in Italia e all’estero per il suo film più recente, “Io resto qua!”, al giovane cineasta è stata consegnata una targa che esprime tutto l’orgoglio della città delle Preserre per un figlio tanto illustre e capace di una così straordinaria creatività.

Ben visibile l’emozione di Gianluca Sia nel ricevere il riconoscimento da parte del sindaco, Domenico Donato, e della consigliera delegata alla Cultura, Pina Rizzo, fortemente impegnata nell’organizzazione dell’iniziativa. Sul palco anche la scrittrice Giulia Fera, a testimoniare la simbiosi tra uomini e donne di cultura che, con le proprie opere, rendono quotidianamente omaggio alle proprie radici chiaravallesi.

Un pubblico numeroso (accesso con obbligo di green pass) ha assistito alla manifestazione che si è protratta per oltre un’ora. Brevi proiezioni hanno accompagnato il racconto-intervista del regista che, in un talk con il giornalista Francesco Pungitore, ha descritto il cammino compiuto nell’arco degli ultimi venti anni per trasformare una passione adolescenziale per le telecamere in una professione per la vita.

Dalle prime sperimentazioni andate in onda sulle televisioni locali calabresi alla ribalta mondiale (Berlino, Atene, Los Angeles) di “Io resto qua!” la strada percorsa è stata davvero lunga, ma Sia ha tenuto ben saldo il legame con la propria terra d’origine.

Qualità evidenziata nei commenti degli amministratori comunali che hanno fortemente voluto dedicare una tappa significativa del programma estivo di eventi “a un figlio illustre di Chiaravalle che onora l’intera comunità con il suo lavoro”. Con moglie e figlio al seguito, anche loro sul palco dell’Impero a festeggiare, Sia ha raccolto gli applausi finali di tutto il teatro, a conclusione di una serata dinamica e coinvolgente.