XVIII Raduno Corale Internazionale di Canti: Concerto di Pasqua

L’Associazione Culturale Schola Cantorum Officium, nell’ambito del XVIII Raduno Corale Internazionale di Canti, dalla Chiesa del Sacro Cuore di S. Andrea Apostolo dello Jonio, è lieta di invitarvi a seguire il Concerto di Pasqua. L’evento verrà trasmesso, in prima serata, domenica di Pasqua – 4 aprile prossimo – alle ore 21.00 ed in replica lunedì di Pasquetta – 5 aprile – alle ore 14.00 e alle ore 23.00 su ESPERIA TV – CANALE 18 del DTT. Il concerto potrà essere seguito in tutto il mondo anche in streaming su https://esperia.tv/live-streamingesperia-tv e su www.facebook.com/scholacantorumofficium .
La manifestazione, unica in Calabria, è cofinanziata dalla Regione Calabria attraverso gli “Interventi per la valorizzazione del sistema dei Beni Culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria – Azione 1. Tipologia 2”. La realizzazione dell’evento vede la partnership con l’Amministrazione Comunale di S. Andrea Apostolo dello Jonio, con l’Istituto Comprensivo di Davoli e con ESPERIA TV. «Un ringraziamento particolare va alla Regione Calabria per la fiducia riposta nel nostro progetto e nei nostri eventi» sottolinea il presidente della Schola Cantorum, Andrea Codispoti, «ringraziamenti che vanno estesi al sindaco di S. Andrea Jonio, Nicola Ramogida, sempre molto sensibile alle iniziative programmate dalla nostra Associazione. Così come un ringraziamento sentito va ad Esperia TV, nella persona del dott. Michele Palermo per la collaborazione e la messa in onda del concerto. Infine il ringraziamento più sentito a tutti i coristi e al maestro Christian Cosentino, il quale ha fortemente voluto che l’evento si realizzasse.»

Ospiti della serata, il Coro Polifonico Schola Cantorum Officium e i Piccoli Cantori di Calabria. A condurre la serata, Domenico Milani, reduce dal successo televisivo con il programma l’Italia del Sud, in onda su Esperia TV. Direttore artistico dell’evento, il maestro Christian Cosentino che ha scelto un programma di brani di grande effetto per far arrivare a tutti un canto di speranza e di pace: «In un momento delicato come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia legata al COVID», sottolinea il maestro Cosentino «attraverso la musica sacra, che è anche preghiera, vogliamo arrivare dentro le case non solo dei calabresi, ma di tutto il pubblico che riusciremo a coinvolgere per far sentire loro la nostra vicinanza, il nostro calore, il nostro messaggio di fiducia in Dio che ancora una volta ci aiuterà a sconfiggere questo terribile virus. Inoltre», continua ancora Cosentino, «la Schola Cantorum Officium, festeggia quest’anno anche i venti anni dalla sua costituzione. Per celebrare tale importante traguardo abbiamo coinvolto tutti quei coristi che in questi anni hanno fatto parte dell’Associazione, trovando grande adesione e disponibilità. Speriamo tutti di potervi rivedere in presenza ai nostri concerti e alle nostre prossime iniziative che sono di qualità e di grande rilievo artistico»

Nel cartellone delle manifestazioni previste per la 18^ edizione del Raduno Corale Internazionale di Canti sono presenti diverse proposte musicali e concertistiche, alcune delle quali hanno già avuto un loro epilogo prima della pandemia. Il resto del programma ha subìto un ovvio slittamento di date proprio a causa del COVID, ma vedrà il suo svolgersi nei prossimi mesi, con la presenza di alcuni cori provenienti da fuori regione e dall’estero. Nell’attesa di tornare a fare musica dal vivo con il pubblico in sala, possa giungere nelle case di tutte le famiglie l’augurio più speciale di una serena e Santa Pasqua.