Ci scusiamo per il disagio. Calabria, un’utopia chiamata treno

libro7E’ uscito in libreria e negli store online per Round Robin Editrice Ci scusiamo per il disagio (Treni, pendolari e odissee tutte italiane), l’inchiesta dei giornalisti Gerardo Adinolfi (Repubblica) e Stefano Taglione (Il Tirreno).

Il Ministero lo ha assicurato. Dal prossimo anno sarà aggiunta una coppia di Intercity sulla linea ferroviaria Jonica dove oggi passa un treno regionale, in media, ogni due ore. Ci sarà un’altra corsa dunque tra Taranto a Reggio Calabria, ma con che carrozze? Quelle dei regionali, anche se il prezzo del biglietto sarà sempre più salato. La Calabria è tra le regioni messe peggio in Italia per quanto riguarda il trasporto ferroviario, ma ha i pendolari più combattivi che da anni combattono per salvare la Jonica e le linee Taurensi. E contro il cosiddetto “paradosso di Soverato”, dove al mattino gli autobus privati fanno concorrenza, nella stessa tratta Soverato-Catanzaro, prima ai treni e poi ai bus dell’azienda pubblica della città. La Regione li finanzia, tutti. Ma le risorse sono sempre di meno.

Un viaggio-reportage dalla Sicilia al Piemonte sui treni regionali, Intercity e dell’Alta velocità per scoprire, e spiegare, l’origine di ritardi e disservizi. E perché l’Italia è sempre più un Paese a due velocità. Non solo per il divario di investimenti e performance fra treni ad alta velocità e regionali ma anche perché, come dimostrano le testimonianze dei viaggiatori e degli addetti ai lavori, spostarsi in treno al Sud non è semplice come farlo al Nord. Tra i debiti che negli anni le Regioni hanno contratto con le aziende di trasporto, come in Calabria e in Campania e i treni sempre più vecchi a rimetterci sono i 2,77 milioni di pendolari dei treni italiani che ogni giorno si spostano su carrozze vecchie, sovraffollate e in ritardo.

Gerardo Adinolfi, 1987, è un giornalista professionista, collaboratore di Repubblica, a Firenze, e di Ossigeno per l’Informazione. Ha scritto Dentro L’inchiesta, l’Italia nelle indagini dei reporter (Edizioni della Sera 2010) e l’eBook La donna che morse il cane. Storie di croniste minacciate (Informant, 2012).

Stefano Taglione, 1987, è un giornalista professionista freelance e collabora con il quotidiano Il Tirreno. Ha lavorato per Mediaset e gestisce il live blog #pendolaritoscana sul iltirreno.it. Ha frequentato la scuola di giornalismo della Libera università di Lingue e comunicazioni Iulm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.