Al via la nuova edizione dell’importante manifestazione culturale Liber@estate

Il 22 luglio 2020, alle ore 17, presso la delegazione del Comune di Montepaone, piazza San Francesco da Paola – Montepaone Lido, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione Liber@estate 2020.

All’incontro, interverranno Sandro Scoppa, presidente della Fondazione Vincenzo Scoppa, Mario Migliarese, Sindaco del Comune di Montepaone, Francesco Lucia, Assessore al turismo del Comune di Montepaone, Antonio Dodaro, direttore generale della Banca di Credito Cooperativo di Montepaone, Daniela Rabia, direttore artistico di Liber@estate, e Katya Urzino, per il laboratorio orafo Lea Urzino.

Liber@estate è una manifestazione originale e innovativa, che intende coniugare vacanza e cultura e creare, in tal modo, un piacevole binomio in un momento di lontananza dalle ordinarie occupazioni.
In tale contesto, essa propone gli “Incontri d’autore”, un ciclo di momenti culturali caratterizzati da presentazioni di opere, recensioni e commenti a pubblicazioni editoriali di autori del nostro tempo, con la partecipazione degli stessi autori e di esponenti della cultura, dell’università e del giornalismo.

La kermesse, che si snoderà attraverso otto incontri con 12 autori di romanzi e racconti presso l’Anfiteatro Comunale del Lungomare, in via G. da Fiore, a Montepaone Lido, avrà inizio il 31 luglio 2020, alle ore 18, con la presentazione dell’opera “Cosa rimane dei nostri amori” di Olimpio Talarico, con la partecipazione dell’autore e l’intervento di Francesco Pungitore (giornalista di Telejonio), e si concluderà il 28 agosto 2020, ore 18, con la presentazione di “Mistero al cubo” di Nicola Fiorita del Collettivo Lou Palanca, con la partecipazione dell’autore e l’intervento di Eleonora Fossella (libraia).

La manifestazione è organizzata dalla Fondazione Vincenzo Scoppa e della rivista Liber@mente in collaborazione con il Comune di Montepaone – Assessorato al Turismo, la Confedilizia Calabria, la Banca di Credito Cooperativo di Montepaone, il laboratorio orafo Lea Urzino, la libreria “Non ci resta che leggere” di Soverato.