Attesa sull’alto Tirreno per la 2° edizione di PraJazz

C’è attesa sull’alto Tirreno Cosentino per PraJazz 2° edizione, evento ideato e coordinato dall’Assessore Antonino De Lorenzo ed il pianista Umberto Napolitano e con il contributo dell’amministrazione comunale di Praia a Mare guidata dal Sindaco Antonio Praticò.

Il festival, giunto alla sua seconda edizione, si svolgerà dal 25 al 30 agosto prossimi sotto la direzione artistica del talentuoso pianista praiese e presenta un programma ricco di appuntamenti, tutti ad ingresso libero, con i concerti principali (in programma nei giorni 27, 28 e 29 agosto) arricchiti da degustazioni (rispettivamente, si potranno assaggiare gratuitamente i vini delle Cantine Spadafora, il nuovissimo Oro d’Oriente prodotto da Oriente Srl e i prodotti tipici delle Officine dei Cedri) e seminari didattici e con il coinvolgimento di un noto locale cittadino (il Ritamadre, sito in Viale della Libertà presso l’Hotel Branca) che si trasformerà, per l’occasione, in jazz club, ospitando il concerto di apertura e quello di chiusura del festival e degli interessanti incontri didattici.

L’inaugurazione dell’evento, in programma il 25 agosto alle ore 22.00 presso il Ritamadre, è affidata all’Acoustic Hit, nuovo trio di Umberto Napolitano – musicista che ha all’attivo ben quattro dischi pubblicati dalla prestigiosa etichetta discografica tedesca YVP Music e collaborazioni con artisti di grande rilievo (tra cui Dave Howard, Eric Daniel, Rosario Giuliani, Giovanni Amato, Giancarlo Maurino, Dario Rosciglione, Daniele Sepe, Toni Armetta),  che salirà sul palco avendo al suo fianco il portentoso bassista
elettrico Franco Marino e il fantasioso batterista Fabrizio La Fauci (entrambi membri, insieme allo stesso Napolitano, del famoso quartetto EOS).

Il 27 agosto, poi, il festival entrerà nel vivo con il primo dei tre concerti in programma alle ore 22:00 nella piazza che sorge sul retro del Palazzo di Città, Piazza Luigi Sturzo (o, in caso di pioggia, nel Museo Comunale), laddove sarà di scena il pianista lametino Egidio Ventura, che dopo aver tenuto in orario pomeridiano (dalle ore 17:00 alle 17:30) presso il Ritamadre un seminario di pianoforte, si esibirà in duo con il sassofonista Flavio Nicotera, proponendo il suo personalissimo omaggio ad uno dei più grandi pianisti della storia del jazz: Thelonious Monk.

Il 28 agosto, invece, è in programma una lunga serata a doppio set, nel corso della quale, sempre a partire dalle ore 22, si alterneranno sul palco la coloratissima e divertentissima marchin’ band calabrese diretta dal trombonista Giuseppe Oliveto (i Takabum) e il trio Omparty – capeggiato dal multi percussionista cosentino Leon Pantarei (con alle spalle una trentina di dischi e collaborazioni con artisti del calibro di Pino Daniele, Mariella Nava, Teresa De Sio ecc.) e composto, altresì, dal sassofonista Alberto La Neve (che dalle 17 alle 18.30 sarà impegnato anche presso il Ritamadre come docente nel seminario didattico del giorno) e dal chitarrista Pasqualino Fulco – che proporrà  un viaggio alla ricerca delle sfumature musicali tipiche della cultura mediterranea, eseguendo i brani contenuti in “L’Isola della Pomice” e “Petra Janca”, splendidi lavori discografici editi dalla prestigiosa label calabrese Picanto Records.

Il 29 agosto, invece, il concerto realizzato in joint-venture con il XIV Peperoncino Jazz Festival (rassegna itinerante nelle più belle località calabresi iniziata lo scorso 18 luglio e in programma fino all’11 ottobre prossimo sotto la direzione artistica di Sergio Gimigliano).

Sul palco allestito in Piazza Luigi Strurzo, infatti, saliranno i Dirty 3, eclettico trio guidato dal batterista Lorenzo Tucci (già applaudito al fianco di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Stefano Di Battista, Enrico Rava, Fabrizio Bosso ecc., che sarà il docente del pomeridiano seminario di batteria in programma da Ritamadre), con Daniele Scannapieco al sax e Tommaso Scannapieco al contrabbasso, che senza dubbio regaleranno emozioni

Il 30 agosto, infine, per l’ultima giornata all’insegna del PraJazz, dopo il seminario di chitarra pomeridiano tenuto da Andrea Infusino, il chitarrista cosentino animerà la serata nel Ritamadre Jazz Club a capo del suo affiatatissimo quartetto.

loc54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.