Bimba nata morta in ospedale, undici indagati

Sarebbero undici gli indagati, tra medici, ostetriche e infermieri, che lo scorso 30 novembre erano in servizio quando una bimba è nata morta all’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia. La madre, N.P., al nono mese di gravidanza, era stata ricoverata giovedì dopo la rottura delle acque.

Sottoposta in seguito ad un parto cesareo d’urgenza per delle complicazioni, la piccola sarebbe già nata senza vita. A seguito della denuncia da parte dei familiari, difesi dall’avvocato Antonello Mancuso, sono partite le indagini della Polizia per accertare la reale dinamica dei fatti e le eventuali responsabilità. 

Nei giorni scorsi è già stata sequestrata la cartella clinica e si procederà nel nominare un consulente tecnico esperto. Solo l’autopsia che verrà eseguita ad inizio settimana potrà accertare le cause che hanno provocato la morte della bimba. Per la tragedia che ha colpito la giovane famiglia è stata aperta un’indagine per omicidio colposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.