Centri per l’impiego in Calabria, previste 200 nuove assunzioni

In arrivo nuove assunzioni nei centri per l’impiego della Calabria. La riorganizzazione nazionale degli uffici toccherà anche la regione, anche in virtù dell’introduzione del reddito di cittadinanza che assegna un ruolo centrale ai vecchi uffici di collocamento.

L’operazione reclutamento agirà su due fronti: da una parte si prevede l’assunzione di nuovi addetti, dall’altra il reclutamento dei cosiddetti navigator, figure di supporto alla distribuzione del reddito di cittadinanza. La legge di bilancio 2019 prevede l’arrivo in Italia di 4mila assunzioni, di cui 208 in Calabria con uno stanziamento di circa un miliardo. Dal Fondo per il reddito, invece, arriveranno le risorse per il reclutamento dei navigator.

In Calabria attualmente sono attivi 16 centri per l’impiego, le cui competenze e personale sono passate in capo alla Regione, per rispondere al fabbisogno di circa 146mila persone. attualmente gli addetti sono poco più di 400 ma almeno dalle prime stime è richiesto un flusso di nuovi ingressi pari a oltre 200 unità che saranno equamente distribuite su tutto il territorio regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.