Chi.Ce sulla vicenda dello stadio comunale di Chiaravalle Centrale

Il lungo “monologo” dello scorso 8 gennaio da parte di sindaco ed assessori, definito impropriamente “conferenza stampa”, non ha aggiunto nulla di nuovo rispetto a quanto già si sapeva della situazione dello stadio comunale “Palach – Maellare”.

L’amministrazione ha dunque confermato che sulla struttura grava l’interdizione alla tribuna coperta mentre la gradinata opposta può ospitare un massimo di 99 spettatori.

Per ottenere l’agibilità, lo stadio abbisogna di lavori per circa 200 mila euro, ai quali la stessa amministrazione spera di ovviare con contributi regionali, frutto di un protocollo d’intesa stipulato dalla Regione con l’Istituto per il Credito Sportivo. Fondi utili, che tutti auspichiamo saranno ottenuti, anche per interventi sugli altri impianti sportivi di località Foresta.

Ciò premesso, i tre amministratori in più di 20 minuti di dichiarazioni rilasciate a Telejonio non hanno chiarito alcunché rispetto al servizio che la stessa emittente televisiva ha mandato in onda nell’edizione del telegiornale del 27 dicembre scorso, riguardante una partita tra istituti superiori locali che ha visto gli studenti occupare in massa la tribuna coperta dello stadio comunale Foresta, nonostante l’interdizione. Insomma, l’amministrazione non ha ancora precisato chi abbia dato agli studenti, il 19 dicembre scorso, la possibilità di accedere alla tribuna coperta dichiarata “inagibile”.

CHI.CE – Chiaravalle attiva – gruppo politico