Cinque cavalli uccisi a fucilate in un allevamento, indagini

I carabinieri della compagnia di Cirò Marina indagano su un episodio, di cui si è avuta notizia oggi, avvenuto il 23 dicembre scorso a Roccabernarda, centro della presila crotonese, dove ignoti hanno ucciso a colpi di fucile caricato a pallettoni cinque cavalli di proprietà di un giovane allevatore del posto, G.R., di 33 anni.

È stato proprio l’allevatore, alla vigilia di Natale, a fare la macabra scoperta quando e’ arrivato nella sua proprietà in località Filettino dove i cinque animali pascolavano. L’uomo ha poi denunciato la vicenda ai carabinieri della locale stazione che hanno avviato le indagini su questo come su numerosi altri episodi di natura intimidatoria che sono avvenuti nel piccolo centro presilano negli ultimi tempi. Come, ad esempio, l’incendio della lavanderia della moglie dell’ex sindaco e attuale consigliere comunale di Roccabernarda Francesco Coco, a sua volta destinatario di minacce sul web.

Dell’uccisione dei cinque cavalli come degli altri episodi criminali e’ stato messo a conoscenza il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, che nella giornata del 29 dicembre scorso si è recato a Roccabernarda proprio per rendersi conto dell’escalation di violenza che sta interessando il paese. A Morra il sindaco Nicola Bilotta ha chiesto di attivarsi per far ottenere al Comune un finanziamento per la realizzazione della videosorveglianza e per iniziative che rafforzino la sicurezza.

ALTRI ARTICOLI