Concorso di Idee “Immagina, trasforma, progetta La cittadella dello Sport!”

“Immagina, trasforma, progetta La cittadella dello Sport!” è il Concorso di Idee che l’Associazione Aniti promuove nell’ambito del Laboratorio di Innovazione Sociale dell’Area Urbana Cosenza-Rende, del progetto RisorgiMenti.Lab, con l’Amministrazione Comunale di Cosenza, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), l’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria – ATP Cosenza e il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università della Calabria. La finalità è di stimolare i cittadini, sia meno esperti che professionisti di ogni età, a riflettere sulla riprogrammazione dello spazio delle Cupole Geodetiche nel contesto, più generale, dell’area urbana, allo scopo di contribuire a dare vita ad una Città dello Sport.
Per partecipare al Concorso è possibile scaricare il bando e i documenti di partecipazione al link:
http://www.risorgimentilab.it/concorsi-di-idee
I Partecipanti (individui singoli o gruppi) possono essere studenti delle scuole di ogni ordine e grado, studenti universitari, dottorandi, giovani creativi, semplici cittadini, sportivi, associazioni, designer, ingegneri e architetti calabresi o che svolgono le loro attività (anche solo in alcuni periodi dell’anno) in Calabria.
Sarà possibile presentare la propria proposta entro il 6 dicembre 2015. Le idee vincitrici, selezionate da una giuria tecnica per coerenza con il tema del concorso, articolazione della proposta, originalità e creatività, utilità sociale e fattibilità dell’idea, saranno pubblicate il 14 dicembre 2015. Tutte le proposte grafiche pervenute saranno pubblicate ed esposte durante la giornata di premiazione.
Tre i premi in palio: al 1° classificato un iPad offerto da KeyStore One di Cosenza; al 2° classificato una fornitura per un anno di caffè macinato (per casa), 6 tazzine classiche in ceramica e 6 tazzine in vetro, offerti da Caffè Aiello di Cosenza; al 3° classificato un orologio multifunzione della Casio offerto dalla Gioielleria Scintille Montesanto di Sergio e Stefania Mazzuca di Cosenza e San Marco.

Cupole

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.