Due atleti badolatesi trionfano con il Taekwondo Athlon di Soverato

Si è svolto nello splendido scenario del Palaflorio di Bari il “Campionato Interregionale Puglia – Categorie Esordienti A/B e Cadetti B 2019”, che ha visto la partecipazione di ben 54 società e 561 atleti iscritti nelle varie categorie provenienti da tutta Italia.
Alla manifestazione di interesse nazionale non poteva mancare l’ambiziosa società soveratese “TKD ATHLON” dei Maestri Voci Antonio e Prunestì Danilo, che ha preso parte alla manifestazione con soli 2 atleti iscritti, rispettivamente, Mirijello Alessio categoria esordienti A cintura giallo/verde -30 kg e Vergallo Antonio cadetti B cintura blu/rossa -27 kg.
Nonostante gli atleti partecipanti fossero soltanto due, la società soveratese di taekwondo è riuscita a piazzare sol podio entrambi gli atleti.

Infatti Mirijello Alessio, partendo dalla fase eliminatoria, che vedeva la partecipazione di 16 atleti totali nella propria categoria, si piazzava sul terzo gradino del podio, conquistando una meritatissima medaglia di bronzo. Nel corso della fase eliminatoria Mirijello Alessio riusciva a trionfare sul primo avversario per 26 punti a 2 e sul secondo per ben 49 punti a 6, accedendo così ad una meritatissima semifinale, che lo vedeva, purtroppo, cedere con onore e lode le armi al proprio avversario, più esperto ma non certamente più forte dell’atleta soveratese. Ad onor di cronaca l’avversario del Mirijello in finale vinceva la categoria e questo rendeva ancora meno amara e più lodevole la sconfitta in semifinale.

Nella categoria cadetti B è stato un trionfo il percorso di Vergallo Antonio. Anche lui partendo dalla fase eliminatoria, che vedeva la partecipazione di ben 12 atleti nella propria categoria, riusciva a salire sul gradino più alto del podio, conquistando il primo posto ed appendendo al collo una sudatissima medaglia d’oro. Il primo ed il secondo incontro, terminavano entrambi con il punteggio di 32 punti ad 11 a favore dell’atleta soveratese ed entrambi venivano interrotti per k.o. tecnico, a causa della netta superiorità dell’atleta soveratese, accedendo così ad una meritatissima semifinale di categoria, che vedeva ancora trionfare Vergallo Antonio sul proprio semifinalista con il punteggio di 26 punti a 24. In finale la corsa non si fermava e Vergallo Antonio riusciva ad imporsi sul proprio avversario per k.o tecnico con il punteggio di 40 punti a 19.

Grande la soddisfazione del Maestro Voci Antonio presente alla manifestazione: “Ancora una volta il TKD ATHLON riesce a distinguersi e trionfare in campo nazionale e ad iscrivere il proprio nome nel medagliere della manifestazione a cui partecipa. Grande è la mia soddisfazione, ma anche quella del Maestro Prunestì Danilo, che purtroppo non era presente alla manifestazione pugliese perché impegnato con l’atleta Guarna Giuseppe in un’altra gara in Turchia, per la conquista dei due podi con i due soli nostri atleti iscritti alla manifestazione. Questo en plei con due podi su due atleti partecipanti, non può che inorgoglirci, perché il duro lavoro a cui sottoponiamo i nostri atleti si trasforma poi nei risultati che i ragazzi riescono ad ottenere sul tappeto di gara. Da non dimenticare inoltre anche il supporto dei genitori che credono nel nostro lavoro e ci stimolano, con le loro costanti partecipazioni alle manifestazioni nazionali ed internazionali, ad andare avanti ancora con più tenacia, perché il lavoro alla lunga ripaga sempre di tutti i sacrifici.

Da ricordare inoltre che nella stessa circostanza la nostra società è stata impegnata con uno degli atleti più in vista Guarna Giuseppe categoria Junior -73 kg nella 4^ President Cup Antalya Turchia 2019, valida per l’accesso diretto alla partecipazione al Campionato Europeo 2019. Ottima la sua performance, ma si ferma alle fasi eliminatorie contro un atleta della nazionale russa. In conclusione non possiamo che essere soddisfatti per gli ottimi risultati conseguiti che dimostrano la costante crescita tecnico-tattica degli atleti e siamo fiduciosi per il futuro, anche perche’ accanto agli atleti piu’ grandi stanno crescendo dei ragazzini che lasciano ben sperare.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.