Emergenza rifiuti, la Commissione informa i cittadini di Badolato

badolatoLa Commissione informa i cittadini di Badolato, che il problema dell’emergenza rifiuti è stato risolto attraverso interventi coordinati con gli altri quattro comuni che hanno conferito la funzione all’Unione. Si comunica che con nota protocollo n. 247508 del 12.8.2015, il Dipartimento Ambiente della Regione Calabria ha autorizzato lo smaltimento straordinario di 40 Tonnellate al giorno per i giorni 13 e 14 agosto, oltre al conferimento ordinario. Nel ringraziare il Dipartimento regionale all’Ambiente per la sensibilità dimostrata, si esprime viva soddisfazione per l’impegno profuso dai Sindaci dei Comuni di Isca sullo Ionio, Sant’Andrea, San Sostene e Davoli, nonché per l’impegno del Presidente del Consiglio dell’Unione Marziale Battaglia che ha personalmente seguito tutto il procedimento, fino all’ottenimento dell’autorizzazione predetta.
Si coglie l’occasione per informare la cittadinanza, oltre a quanto già fatto attraverso l’Unione con conferenze stampa ed articoli sugli organi di stampa locali, che è stato completato il procedimento di individuazione del contraente per la gestione della raccolta differenziata porta a porta. La gestione della raccolta in modo differenziato, consentirà di evitare il ripetersi di tali situazioni. Pertanto la Commissione, che ha partecipato alla costruzione di questo importante servizio per la popolazione, sin dalla fase iniziale, invita la cittadinanza a prestare la massima attenzione all’avvio del sistema e a seguire con attenzione tutta la fase informativa e costitutiva del servizio. La campagna informativa avrà inizio dal 24 agosto 2015 e servirà per avviare il sistema entro il 30.9.2015. Questo è un importante cambio di passo per l’intera collettività, che avrà la possibilità di vivere in un ambiente più pulito. Espletando le operazioni di separazione dei rifiuti, otterrà anche dei benefici economici importanti. L’obiettivo del progetto infatti, è arrivare ad eliminare il costo della raccolta e dello smaltimento, e anche se ciò si realizzerà dopo della fase dei gestione commissariale, confidiamo sul senso civico e di responsabilità che ogni cittadino dovrà dimostrare in un frangente così importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.