Europa sbagliata

Europa-it-politica-colouredLa Polonia, che è uno degli Stati più grandi e popolosi dell’Unione Europea, vira decisamente a destra. Tranquilli tutti: a parte qualche romantica minoranza, non c’è in Italia alcuna destra che possa somigliare a quella polacca o a quella ungherese: colpa di Fiuggi (di tutti quelli che erano a Fiuggi, non solo di Fini), ma non è qui tempo di parlarne.
Le destre, o chiamiamole così, vengono dichiarata sbrigativamente antieuropee. Più esattamente, sono contro questa Europa, non contro il concetto di continente unito, o di civiltà europea. Sono contro un’Europa sbagliata, non contro l’Europa.
Sbagliata è un’Europa che, fondata nel 1954, allargata fino a 29 Stati, non ha alcuna identità politica, e, nel caso migliore, mira a qualche integrazione finanziaria; attenti, finanziaria, nemmeno economica. Ha, e nemmeno tutta, una moneta ma non un’economia unitaria.
Sbagliata è un’Europa Unita i cui membri fanno politica estera, e a volte guerre, ognuno per conto suo e senza nemmeno avvertire gli altri.
Sbagliata è un’Europa priva di un mito, di un ideale, di una fantasia; e ridotta a presunti principi ugualitari da minimo comune denominatore.
Sbagliata è un’Europa che si rifiuta di riconoscere il suo elemento più ovvio ed evidente in ogni arte e letteratura, le radici cristiane. Del resto, se la sono cercata, quando hanno chiesto, contro ogni realtà storica, che fossero “radici giudaico-cristiane”. Già, è l’Europa del politicamente corretto!
Sbagliata è un’Europa che s’indigna se la gente non vota come decidono quattro illuministi in ritardo di quattro secoli, invece di domandarsi in cosa è sbagliata.
Nel solito illuminismo: creare un mondo mentale, e poi prendersela con il mondo reale se non è come vogliono loro, e non ha nessuna intenzione di esserlo.
Se la Polonia ha resistito per secoli a ogni minaccia turca e russa e protestante e comunista, e ha difeso la sua identità cattolica, e non vuole diventare né musulmana né massonica, o vi convincete che i Polacchi hanno ragione, o hanno ragione lo stesso e peggio per voi.

Ulderico Nisticò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.