Forzano porta d’ingresso di un bar per rubare, fermati due adolescenti

Forzano la porta d’ingresso di un bar per asportare generi alimentari per centinaia di euro ma vengono fermati dai carabinieri. È successo nella notte a Catanzaro Lido, quando, una pattuglia nel quartiere marinaro del capoluogo, è intervenuta presso un chiosco-bar nel parco Gaslini, dove era appena stato segnalato un furto in atto. Giunti sul posto i militari hanno subito riscontrato i segni di effrazione sulla porta d’ingresso del locale, messo a soqquadro dai malfattori. Immediata è partita, quindi, la caccia ai responsabili che, in ragione del brevissimo lasso di tempo trascorso, non potevano essere troppo lontani.

Dopo pochi minuti, infatti, gli stessi militari del Lido hanno bloccato due giovanissimi nei pressi della Stazione Ferroviaria. Ad insospettire i militari il fatto che i due adolescenti, un giovane che ha compiuto 18 anni da pochi giorni e un 17enne incensurato, avessero tentato di disfarsi di un cacciavite e di grossi sacchi, all’interno dei quali i carabinieri hanno trovato numerosi generi alimentari, costituenti l’intera refurtiva appena asportata dal chiosco.

Ad ulteriore conferma delle responsabilità dei due complici, i militari hanno esaminato le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza della zona, riscontrando la corrispondenza tra l’abbigliamento indossato dai malviventi e quello dei giovani identificati. Il cacciavite rinvenuto è stato posto sotto sequestro quale cosa pertinente al reato, in quanto verosimilmente utilizzato per forzare la porta d’ingresso del bar, mentre l’intera refurtiva, del valore di circa 2.500 euro, è stata restituita al legittimo proprietario.

Ultimate le formalità di rito, il giovane maggiorenne, S.B. 18 anni, è stato arrestato nella flagranza del reato di furto aggravato in concorso e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Per il minore, incensurato, è scattata invece la denuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.