Il Prefetto sospende dalla carica il sindaco di San Vito sullo Ionio

Il Prefetto di Catanzaro, Francesca Ferrandino, a seguito dell’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal Gip del Tribunale di Catanzaro nei confronti del sindaco del comune di San Vito sullo Ionio ha adottato il provvedimento di sospensione di diritto dalla carica rivestita ai sensi dell’art. 11 comma 5 del decreto legislativo n. 235/2012.

Alessandro Doria, sindaco del Comune di San Vito sullo Ionio, è finito in manette lo scorso 22 aprile, in quanto, secondo l’accusa, avrebbe intascato una mazzetta di 80mila euro da una società impegnata nella costruzione di un parco eolico.

Questa l’accusa con la quale i carabinieri della compagnia di Soverato avevano eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari, emessa dal Gip del tribunale di Catanzaro su richiesta della locale Procura della Repubblica-Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti del primo cittadino. Doria è indagato per istigazione alla corruzione e corruzione per l’esercizio della funzione.