Mafia Capitale, definitive le assoluzioni dei calabresi Rocco Rotolo e Salvatore Ruggiero

Definitiva l’assoluzione di Rocco Rotolo (difeso dagli Avv.ti Davide Vigna e Roberta Giannini) e Salvatore Ruggiero (difeso dagli Avv.ti Guido Contestabile e Alessandro De Federicis), originari di Gioia Tauro e coinvolti nel procedimento “Mafia Capitale” con l’accusa di aver fatto parte dell’associazione mafiosa diretta da Salvatore Buzzi e Massimo Carminati.

I due calabresi, tratti in arresto l’11 dicembre 2014, sono stati detenuti in carcere sino all’esito del giudizio di primo grado datato 20 luglio 2017, data nella quale il Tribunale di Roma – sezione X collegiale – assolveva gli imputati dalla contestazione di partecipazione ad associazione mafiosa ed escludeva che gli stessi avessero assunto il ruolo di trait d’union tra la compagine romana e le cosche calabresi ipotizzato dalla Procura Romana, disponendone l’immediata liberazione.

Esito confermato nel giudizio d’appello con la sentenza dell’11 settembre 2018, ove veniva rigettato l’appello proposto dalla Procura Generale avverso l’assoluzione e confermata la totale estraneità ai fatti dei due calabresi.
Con la mancata proposizione del ricorso per cassazione da parte della Procura, pertanto, diventa definitiva la pronuncia assolutoria nei confronti di Rotolo e Ruggiero.

ALTRI ARTICOLI