Maurizio Paparazzo: carriera e filmografia del regista nato a Soverato

Maurizio Paparazzo è un regista e sceneggiatore italiano.
È laureato in Discipline delle Arti Musica e Spettacolo presso l’Università di Bologna (1980) con una tesi sul film La recita di Thodoros Angelopoulos. Il regista e docente di Filmologia Gian Vittorio Baldi, noto per aver prodotto film di Pasolini e Bresson, lo propone a Thodoros Angelopoulos come assistente volontario nel film Il Grande Alessandro con Omero Antonutti, film vincitore del Leone d’Oro a Venezia. È assistente di Angelopoulos anche nel successivo Viaggio a Citera con Giulio Brogi.

Nel 1981 collabora alle riprese e al montaggio del documentario Il piano 80 di Patrice Vivancos per la TV greca. Tra il 1982 e il 1983 è assistente alla regia di Come nasce un film, di Novella e di Rouge diretti da Gian Vittorio Baldi per la IDI COOP.

Nel 1984 partecipa al Festival Giovani di Torino con il suo primo cortometraggio Terra d’amore ottenendo una Menzione Speciale della Giuria. Nello stesso anno il produttore della Filmalpha, Mario Gallo, ex Presidente Cinecittà, Istituto Luce e Italnoleggio, segnala la sceneggiatura del mediometraggio di Paparazzo, Spot, al programma RAI Città Segrete. Il programma poi non si fece, ma SPOT con la regia di Paparazzo, venne realizzato lo stesso dalla sede RAI di Cosenza e mandato in onda da RAI UNO.

È aiuto regista nel film Lei si sveglia diretto da Graziano Diana e da Salvatore Morello prodotta da Tiber Cinematografica per il CENTRO SPERIMENTALE di Cinematografia e per il programma PASSIONE MIA di Monica Vitti. È assistente nei film Il coraggio di parlare di Leandro Castellani prodotto dal Centro Culturale e Salesiano Laboratorio Audio Cine, e direttore di produzione in Angela come te di Anna Brasi con Barbara De Rossi e Antonella Ponziani prodotto da Scena Film Production. Nel 1988 comincia a lavorare stabilmente per la Filmalpha in film, documentari e serie televisive come Il Teramano di Gisella Pagano, Cassino di Silvio Maestranzi, Un cane sciolto di Giorgio Capitani con Sergio Castellitto e Nancy Brilli, Il faccendiere, sempre di Giorgio Capitani, Il sequestro dell’Achille Lauro di Alberto Negrin con Burt Lancaster, Eva Marie Saint, Dominique Sanda, L’uscita (TV CINE 2000) e A proposito di quella strana ragazza di Marco Leto con Helmut Griem e Joely Richardson, Mario e il mago di Klaus Maria Brandauer con Anna Galiena e Philippe Leroy, I guardiani del cielo di Alberto Negrin con Ben Cross, Peter Weller e Romina Mondello. Nel 1995 è direttore di produzione del cortometraggio La scatola magica di Federico Bruno con Leo Gullotta (Megavision Film) e per la fase di preparazione del film Volare (R&R Cinema e Pubblicità). Nel 1996 è direttore di produzione della serie Mediaset Dio vede e provvede di Enrico Oldoini con Angela Finocchiaro e Remo Girone prodotto dalla LUX VIDE.

Nel 1999 torna alla regia con Uno spicchio di buio interpretato da Mario Munizzi. È componente della Giuria PRIX INTERNATIONAL DE L’AUDIOVISUEL MEDITERRANEEN. È Docente di regia cinematografica nel corso professionale UNICAL e RAI Cosenza e supervisore dei tre cortometraggi diretti dagli studenti del corso: Il tempo della danza, Fine e Il piccolo intruso. Di nuovo nei panni di regista, sceneggiatore e produttore del corto Se una notte d’inverno un viaggiatore tratto da un racconto di Richard Matheson, con Pino Michienzi e Gennaro Cannavacciuolo.

Nel 2005 è componente del Comitato Scientifico della CINETECA DELLA CALABRIA ed è tra gli ideatori del PREMIO MARIO GALLO. È regista e co-sceneggiatore di My Land, realizzato con il contributo della Film Commission Calabria e PRIMO CLASSIFICATO AL 46^ FESTIVAL DEL CINEMA TURISTICO DI LECCE come miglior film fuori Concorso.

È Direttore artistico del Teatro Comunale di Soverato su chiamata diretta del Commissario prefettizio. Nel 2017 si occupa della Direzione artistica del documentario/intervista “IL PALAZZO LOMBARDI SATRIANI NEL BORGO STORICO DI SAN COSTANTINO DI BRIATICO”. Dirige il documentario Un nuovo patto educativo e ne cura la mostra fotografica. Vince il bando della Film Commission Calabria con il corto Rughe, prodotto da Scarford, in selezione ufficiale al Kinofestival Russia 2022 e tra i cinque migliori corti girati in Calabria nel 2021. È tra i cinque finalisti e poi vincitore del bando CALABRIA EMOTIONS con il corto promozionale Note magiche prodotto da INDACO FILM. Cura la direzione artistica e la regia di un audiovisivo liberamente tratto dalla sceneggiatura di Corrado Alvaro Il segreto di Angela.

È co-autore del libro CINE TOUR CALABRIA – GUIDA ALLA CALABRIA CINEMATOGRAFICA, Rubbettino Editore, 2018, realizzato per conto della Fondazione Calabria Film Commission. Il volume è stato presentato nei maggiori Festival del Cinema europei (Cannes, Venezia, Roma, Berlino, Ischia), al Salone del Libro di Torino e nelle Università di Cosenza e di Reggio Calabria.

FILMOGRAFIA
Regista

TERRA D’AMORE (1984)
SPOT (1991)
UNO SPICCHIO DI BUIO (1999)
SE UNA NOTTE D’INVERNO UN VIAGGIATORE (2004)
MY LAND (2010)
UN NUOVO PATTO EDUCATIVO (2018)
RUGHE (2021)
NOTE MAGICHE (2021)
IL SEGRETO DI ANGELA – APPUNTI PER UN FILM (2022)