Muore dopo 4 giorni di agonia il 26enne ferito in un agguato

Antonio Barbieri, il giovane di 26 anni originario di Rossano, che era rimasto ferito con due colpi di pistola alla testa in un agguato il 12 gennaio, è deceduto questa mattina all’ospedale di Cosenza.

Barbieri, già noto alle forze dell’ordine, è stato ferito con due colpi di pistola alla testa ed ora si trova ricoverato in ospedale in gravi condizioni. L’uomo, da alcuni mesi residente in Germania, è stato trovato riverso nella sua auto, una Mercedes con targa tedesca, in una zona non lontana dal centro cittadino di Rossano.

Ad accorgersi dell’uomo con il capo riverso sul sedile dell’auto, gli agenti di polizia che stavano effettuando un normale controllo del territorio. Allertati immediatamente i soccorsi, il 26enne è stato trasferito nell’ospedale di Rossano dove i medici hanno riscontrato le due ferite da colpi di pistola alla testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.