‘Ndrangheta – Processo “Romanzo criminale”, 4 condanne e 3 assolti

Assunta Maiore, gup di Catanzaro, ha condannato per associazione mafiosa 4 imputati giudicati con rito abbreviato per l’operazione “Romanzo criminale”; in tre sono stati invece assolti. Su una richiesta di pena per 39 anni e 6 mesi complessivi per 7 imputati, il Gup ne ha condannato 4 ad un totale di 12 anni e 4 mesi.

Queste le condanne: 4 anni ed 8 mesi Damiano Caglioti (avvocati Galeota e Silvestre), per il quale la Dda aveva chiesto 6 anni; 2 anni ed 8 mesi a testa per Riccardo Cellura (che rispondeva per reati legati alle armi), nei cui confronti erano stati chiesti 5 anni, e Tony Mazzeo (avvocato Francesco Sabatino) per il quale era stata chiesta la condanna a 7 anni e 6 mesi; 2 anni e 4 mesi per Daniele Bono (collaboratore di giustizia) per il quale la Dda aveva chiesto 3 anni. Gli assolti sono invece: Rosalino Pititto (avvocato Francesco Sorrentino); Antonio Sposato (avvocato Salvatore Sorbilli); Alex Loielo (avvocato Enzo Galeota).Nei loro confronti la Dda aveva chiesto 6 anni a testa.

Tutti gli imputati erano accusati di associazione mafiosa e di per aver preso parte al clan Patania di Stefanaconi (Vv) in faida contro il clan Bartolotta ed i clan di Piscopio. I condannati dovranno risarcire i danni a Provincia di Vibo Valentia (avvocato Antonella Bianco), Comune Stefanaconi (avvocato Daniela Fuscà), associazione Antiraket. Altri 13 imputati si trovano sotto processo a Vibo Valentia con rito ordinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.