Non si ferma all’alt, arrestato dopo inseguimento sulla SS 106

carabinieri15La scorsa notte i Carabinieri di Isola Capo Rizzuto hanno arrestato A. B., 32enne, con le accuse di resistenza e violenza nei confronti di Pubblico Ufficiale. Intorno alle 2 i militari dell’Arma, durante un posto di controllo all’ingresso di Isola, avrebbero intimato l’alt a una piccola utilitaria con alla guida l’uomo, in quel frangente accompagnato da un minore. Il giovane non solo non si sarebbe fermato, avrebbe accelerato per scappare sulla 106 verso Crotone, rischiando di investire i Carabinieri.

La pattuglia avrebbe quindi iniziato l’inseguimento, durante il quale l’uomo avrebbe fatto manovre pericolose. All’altezza del cavalcavia Crotone-sud, grazie all’arrivo di rinforzi inviati dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale, l’uomo, non sapendo come riuscire ad eludere nuovamente il controllo sarebbe andato a sbattere contro il guardrail.

Per evitare di essere fermato, l’uomo, uscito dall’auto, avrebbe cercato di divincolarsi. I Carabinieri l’hanno quindi ammanettato tra le urla dei parenti, che avevano passato la serata con l’uomo, ed erano giunti sul posto dopo qualche minuto. Sia l’arrestato che il minore sono stati fatti refertare dai medici del 118 che hanno riscontrato una lieve escoriazione per l’arrestato (dovuta all’impatto della macchina con il guardrail) e nulla per quanto riguarda il minore. Questa mattina la convalida dell’arresto con la sottoposizione da parte del Giudice di Bevilacqua all’obbligo di firma presso la P.G.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.