Premio Fondazione Mimmo Rotella a Terry Gilliam e Aleksandr Sokurov.

MARILYN DI ROTELLAOggi, alle ore 19, all’interno del Centurion Palace Hotel di Venezia, sarà consegnato il Premio Fondazione Mimmo Rotella-XV edizione al “regista visionario” Terry Gilliam e al Maestro russo Aleksandr Sokurov.

Il prestigioso Premio, che consiste in un’opera del Maestro Rotella, è inserito fra gli eventi collaterali della 72ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica ed è assegnato ai personaggi del mondo del cinema, che con le loro realizzazioni hanno reso i film una vera e propria opera d’arte, e alle pellicole, in concorso a Venezia, che proseguono simbolicamente la ricerca dell’artista del décollage sul meraviglioso connubio fra arti visive e cinema.

Nelle sue precedenti edizioni, è stato assegnato a registi del calibro di Joao Botelho, Julie Taymore, Takeshi Kitano, Merziyeh Meshkini, Abel Ferrara, Gianni Amelio, Peter Greenaway, Ascanio Celestini, Gian Alfonso Pacinotti e Olivier Assayas.

Nella scorsa edizione il riconoscimento è stato attribuito ai Premi Oscar Al Pacino e Barry Levinson per il film The Humbling.

La giuria della XV edizione del Premio è composta dal presidente della Fondazione Mimmo Rotella, Rocco Guglielmo, dal direttore della Fondazione e ideatore del Premio, Piero Mascitti, dall’art director del Corriere della Sera, Gianluigi Colin, dal direttore artistico e dal produttore del Premio, Gianvito e Alessandro Casadonte.

<<Siamo onorati di avere la possibilità di avvicinare, se pure idealmente – sostengono Casadonte e Mascitti – il pensiero dell’artista di fama internazionale Mimmo Rotella e l’immenso talento di due “mostri” del Cinema Internazionale come Terry Gilliam e Aleksandr Sokurov.

Un genio come Terry Gilliam sarebbe stato certamente adorato da Mimmo Rotella per la sua idea innovativa di cinema, per il genio nella tecnica di animazione, per il suo essere visionario: un vero e proprio artista illuminato.

Al Leone d’Oro, Aleksandr Sokurov, Maestro della scuola cinematografica russa, che con il suo film Francofonia apre al pubblico le porte del Louvre raccontando lo storico rapporto tra arte e potere, riconosciamo un doveroso Premio Speciale>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.