Reddito di Cittadinanza: 144 mila i beneficiari calabresi, lunghe file ma nessun problema

Si è aperta oggi in Calabria, come nel resto d’Italia, la possibilità di fare domanda per richiedere il Reddito di Cittadinanza.
Secondo l’Inps, la Calabria, regione che le statistiche collocano in fondo alle graduatorie per reddito pro capite ed in cima a quelle relative alla disoccupazione, conta quasi 144.000 persone come potenziali beneficiari.

Circa 50 mila persone, secondo i dati trasmessi dall’istituto di previdenza ai sindacati, sono residenti nella provincia di Cosenza; 37 mila sono in provincia di Reggio Calabria, 27.300 nella provincia di Catanzaro, 19.500 in quella di Crotone e 10.000 nel Vibonese.

Da giorni i Caf calabresi erano diventati punto di informazione per giovani inoccupati, donne, famiglie, e pensionati interessati e stamani si attendeva un grande afflusso ma su tutto il territorio italiano non si è verificato nessun “assalto”.

Mauro Soldini, coordinatore della Consulta nazionale dei Caf, fa sapere: “I flussi sono a macchia di leopardo con alcuni situazioni critiche al Sud in particolare in qualche sede di Catania, Cosenza, Castrovillari. Attività più intensa a Milano e Torino e a Roma solo in alcune zone di periferia. Regolare la situazione in Toscana”.
Secondo i dati raccolti dai Caf Cisl nazionali alle 10 erano state raccolte 1.000 domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.