Roma – Dia sequestra ristorante ad imprenditore calabrese

barroccio-foto-1In esecuzione di un decreto emesso dal Gip presso il tribunale di Roma su richiesta della Dia nella Capitale sono state poste sotto sequestro preventivo, il 60% delle quote della società Barroccio 2015 Srl, insieme al suo intero patrimonio aziendale costituito dal ristorante “Il Barroccio” in via dei Pastini, zona Pantheon, e la somma di 70.000 euro circa, depositata su un conto corrente bancario, beni entrambi riferibili a Salvatore Lania. La proprietà del locale, frequentato dai turisti in zona Pantheon, è dello stesso imprenditore cui nel marzo scorso erano stati sequestrati altri due ristoranti, ‘Il faciolaro’ e ‘La rotonda’, sempre nella stessa strada. L’imprenditore calabrese Salvatore Lania, a cui fanno riferimento tutti e tre i locali, è di Seminara, arrestato il 12 marzo scorso nella precedente operazione della Dia perché accusato di intestazione fittizia di beni. A marzo a Lania erano stati sequestrati beni mobili e immobili per un valore complessivo di dieci milioni di euro. I beni sequestrati oggi ammontano a circa un milione di euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.