Sequestrati 3000 articoli a negoziante cinese

Circa 3000 articoli elettronici, informatici ed anche giocattoli, sono stati sequestrati dagli agenti del commissariato di Lamezia Terme nel corso di una operazione diretta dal Questore di Catanzaro, Amalia Di Ruocco.

Tutto il materiale, col marchio CE palesemente contraffatto e privo delle caratteristiche tecniche in lingua italiana, è stato rintracciato in un esercizio commerciale all’ingrosso di S. Eufemia.

L’attività era gestita da un cittadino cinese che è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lamezia e dovrà pagare una sanzione di 35 mila euro per il reato di frode in commercio e falso.