SINLAI e Forza Nuova in piazza a Catanzaro, contro la disoccupazione e lo spopolamento del Meridione

Malgrado proclami e promesse del governo, la disoccupazione al sud continua ad essere il principale problema sociale ed economico. Se il livello generale di occupati in Calabria è molto basso, la situazione dei disoccupati nella fascia di età tra i 18 ed i 30 anni è a dir poco drammatica. Conseguentemente, lo spopolamento la fa da padrone e la fuga di cervelli verso nord o all’estero è una realtà ormai radicata.

Per queste ragioni la locale sezione di FN “Leon Degrelle” ed il SINLAI hanno organizzato un banchetto nel centro di Catanzaro per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza del rilancio del lavoro in Calabria ed al meridione.

Presente al banchetto Giustino D’Uva, dirigente nazionale del SINLAI: “La disoccupazione al sud è più mordace che mai – ha dichiarato D’Uva – e Forza Nuova è l’unico movimento che ha la vera soluzione alla crisi: ossia la distruzione del sistema liberale ed una vigorosa ingerenza dello stato nell’economia, che imponga aumenti salariali e stabilizzazione di tutti i contratti precari ed atipici”.

Carmelo La Face, segretario provinciale di FN Catanzaro, ha aggiunto: “Siamo costantemente presenti sul territorio, ed ora intensificheremo le attività con il lancio del Sindacato Nazionale dei Lavoratori Italiani anche in Calabria. L’evento di oggi è solo il primo di una lunga serie, per avvicinare ad FN i lavoratori e spiegare le nostre ricette economiche. Perché il sud deve ripartire dal lavoro e dall’incentivazione dell’occupazione; solo così potremmo davvero rinascere demograficamente e ripopolare il tessuto locale, ormai defraudato di giovani e risorse”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.