Spaccio di droga, blitz della polizia: 14 arresti e perquisizioni

polizia-notte14 arresti e 26 perquisizioni sono state eseguite stanotte dagli agenti della polizia cosentina che avrebbero così smantellato un gruppo criminale dedito allo spaccio di droga. L’operazione, denominata “Job Center”, è stata eseguita dalla Squadra mobile della Questura bruzia contro una presunta associazione a delinquere (che deteneva anche armi) ricollegabile al clan degli Zingari e impegnata nel traffico e nello spaccio di stupefacenti destinati ai poli assuntori di droghe. Le perquisizioni sono state disposte dalla Dda di Catanzaro sulla scorta di un’indagine iniziata nell’estate dell’anno scorso ed avviata dalla Procura cosentina. 120 gli agenti di polizia impiegati nell’esecuzione delle misure cautelari.

Dall’inchiesta sarebbe emerso che lo spaccio era prevalentemente effettuato nel centro storico della città, dove gli arrestati di oggi avrebbe detenuto il monopolio dell’attività rifornendo, ogni giorno, gli assuntori. L’approvvigionamento di eroina, cocaina e marijuana sarebbe avvenuto nella Sibaritide, a Cassano. Da quanto emerso, inoltre, la ventina di pusher che spacciavano erano addirittura “stipendiati”, percependo dal gruppo circa 400 euro al mese, più naturalmente le provvigioni sulle dosi vendute oltre che l’assistenza legale in caso di problemi con la giustizia. Le indagini sono state svolte con l’uso di intercettazioni telefoniche, pedinamenti e riprese con telecamere che hanno registrato le fasi dello spaccio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.