Torre di Ruggiero – Consegnato il Premio Pericles International prize

torre_di_ruggero1Nella sala conferenze dell’Agriturismo “Torello” di Torre di Ruggiero, incorniciato tra il verde dei castagni e degli abeti delle Preserre calabresi, si è svolta la cerimonia di consegna del Premio Pericles International prize, giunto alla settima edizione. La cerimonia presieduta dall’ex ministro delle regioni, Carmela Lanzetta, con la presenza di numerosi sindaci del comprensorio e di personalità politiche e del mondo scientifico, è stata l’occasione, anche, per riflettere sullo sviluppo e prospettive della ricerca nel campo della biotecnologia e bioeconomia, per la salvaguardia e cura della salute dell’uomo.

Dopo il saluto ai convenuti, da parte del sindaco di Torre, Giuseppe Pitaro, è intervenuta l’ex ministro Lanzetta la quale, nell’esaltare la bellezza del paesaggio, ha insistito sulla necessità di preservare e valorizzare a fini turistici ed economici, le tante risorse naturali ed artistiche, attraverso cui si esprime l’identità dei luoghi e della loro gente. A nome dei sindaci, è intervenuto Michele Drosi, primo cittadino di Satriano, che ha auspicato “l’implemento” di questa Iniziativa. Quindi il prof. Giuseppe Nisticò, ha illustrato l’importanza dei premi e dei premiati, scelti tra le più eccellenti personalità del mondo della ricerca medica, farmacologica, scientifica ed economica.

Quanto al prof. Aihua Pan, è presidente dell’industria farmaceutica cinese, Sino Bioway, ed è stato il primo al mondo a mettere in commercio l’N.G.F., il fattore di crescita nervoso, scoperto da Rita Levi Montalcini, che ha dato degli ottimi risultati, nella cura di milioni di pazienti. Mentre, per il futuro si pensa di poter utilizzare il farmaco, anche nella cura dell’Alzaimer.

Il dr. Alberto Chiesi, è presidente dell’omonima industria farmaceutica parmense. Una multinazionale tra le più importanti a livello internazionale che, per prima, ha messo in commercio un prodotto a base di staminali, per le riparazioni dei danni subiti dalla cornea e bloccare la cecità.

Assente per motivi di salute, il premio assegnato all’ex rettore della Sapienza di Roma, prof. Luigi Frati, è stato ritirato dal dr. Robert Nisticò. Nel consegnarlo, l’on. Carmelo Puja, oltre a compiacersi, per la qualità dell’evento, ha invitato i sindaci presenti a dare fiducia alla politica meridionalistica del presidente Renzi, nella speranza di poter recuperare il tempo e le tante occasioni perdute, per lo sviluppo e rilancio della Calabria.

Per il settore economico, il Pericles è stato assegnato al dr. Alfonso Iozzo, ex presidente della Fondazione San Paolo di Torino. Nativo di Torre di Ruggiero, da dove è partito giovanissimo verso il capoluogo piemontese, per seguire gli studi universitari, ha sviluppato una carriera brillantissima, nel settore bancario, a livello nazionale ed europeo, ed è stato, anche, presidente della Cassa Depositi e Prestiti. Guardando al futuro, Iozzo ha detto che bisogna ripensare la “via della seta”, in senso inverso, in quanto il “flusso” viene dall’est e l’area del Mediterraneo deve diventare il centro di questa nuova realtà. La manifestazione si è conclusa con un concerto jazz del maestro Claudio Colasazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.