Uomo di 63 anni muore per un malore mentre si trova alla guida

Un uomo di 63 anni, Maurizio Ferrara, ha perso la vita mentre si trovava all’interno della sua autovettura, nei pressi della città di Catanzaro, precisamente all’altezza del cavalcavia sotto al ponte della tangenziale che unisce il Viadotto Morandi alla parte nord della città.

Insieme a lui stavano viaggiando la moglie e la figlia. Dalle ultime informazioni sembra che l’uomo abbia avuto un malore proprio mentre stava guidando. Purtroppo, avrebbe perso il controllo del veicolo andando a schiantarsi contro il guard-rail posto al limite della carreggiata.

Sul luogo si sono quindi recati tempestivamente i sanitari del 118 che hanno cercato di prestare i primi soccorsi al 63enne, ma purtroppo le sue condizioni sono risultate essere troppo gravi e, nonostante abbiano tentato di fare il possibile per riuscire a salvarlo, non ci sono riusciti.

Nell’incidente sarebbero inoltre rimaste coinvolte altre autovetture che probabilmente non sono riuscite a frenare in tempo.

SCOMPARSA MAURIZIO FERRARA / IL CORDOGLIO DEL SINDACO DI CATANZARO ABRAMO

“La tragica fatalità che ha causato l’improvvisa scomparsa di Maurizio Ferrara ha privato questa città di uno dei più importanti e autorevoli esponenti della sua classe dirigente”.

Lo ha affermato il sindaco, Sergio Abramo, esprimendo a nome di tutta la giunta e dell’intera amministrazione comunale il commosso cordoglio nei confronti della famiglia Ferrara. “Maurizio, per anni segretario generale della Camera di commercio, è stato uno dei più appassionati e competenti dirigenti dell’ente camerale. Una persona perbene, sempre attenta e sempre dedita a quel lavoro che ha messo in campo, giorno dopo giorno, per far sì che l’economia del territorio si sviluppasse in termini positivi e produttivi. La notizia della sua morte mi ha lasciato sgomento e profondamente addolorato e posso comprendere l’immane dolore che ha colpito i suoi familiari, ai quali non posso far altro che unirmi in un forte abbraccio”.