Uomo e donna trovati morti in casa, ipotesi omicidio-suicidio

I cadaveri di due persone, un uomo ed una donna di nazionalita’ indiana, sono stati trovati in un’abitazione di Bova Marina, nel Reggino. L’ipotesi che viene fatta dai carabinieri, che stanno svolgendo le indagini, e’ che si tratti di un omicidio-suicidio.

L’uomo avrebbe ucciso la donna con alcuni colpi di pistola ed avrebbe poi rivolto l’arma contro se stesso. A trovare i cadaveri e’ stato il marito della donna, al suo rientro a casa.

Erano in Italia da alcuni anni Kumar Pardeet, di 27 anni, e Kaur Baljeet, di 32, entrambi indiani, vittime a Bova Marina del caso di omicidio-suicidio su cui stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo. Anche se le indagini sono tuttora aperte a qualsiasi ipotesi, l’ispezione dei luoghi e gli accertamenti eseguiti dai carabinieri fanno ritenere credibile che Pardeet abbia ucciso Kaur Baljetti sparandole alla testa e si sia poi ucciso con la stessa arma con un colpo alla tempia.

Non si esclude neppure che tra i due ci fosse una relazione. Pardeet era celibe, mentre Kaur Baljetti era sposata con l’uomo, anch’egli di nazionalità indiana, che ha scoperto i due cadaveri facendo rientro a casa. I cadaveri delle due vittime erano uno accanto all’altro. L’uomo impugnava ancora la pistola utilizzata per uccidere la donna e per suicidarsi. L’arma é risultata, secondo i primi accertamenti, illegalmente detenuta.