Tutto pronto a Reggio Calabria per il meeting DRV 2018

Ultime ore di preparativi a Reggio Calabria, dove domani sera con una serata di benvenuto in piazza Italia si aprirà il prestigioso Annual Meeting della Deutscher Reiseverband e che fino al 14 ottobre porterà in Calabria seicento delegati della più potente federazione del turismo europea: quella tedesca, che – in una forza economica che rappresenta oltre l’85% del fatturato totale nel settore in Germania – riunisce i tour operator, le agenzie di viaggio, le compagnie aeree, gli hotel, gli autonoleggi è Migliaia di associati, tra cui e altri numerosi fornitori di servizi nell’ambito del turistico.

È dunque arrivata a realizzarsi un’operazione di promozione della Calabria cominciata con un duro e lungo iter di candidatura, passata per diverse visite ispettive e mesi di lavoro congiunto di Regione e Drv e conclusasi con l’ultima settimana di preparativi nella spettacolare piazza Italia di Reggio Calabria. Il congresso che sta per svolgersi a Reggio consentirà alla Calabria, che ospita l’evento, e all’Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT) che l’ha sostenuto, di sfruttare la visibilità e la affidabilità dalla Federazione del turismo tedesco per far conoscere al mercato mondiale, ma soprattutto a quello tedesco – che rappresenta il primo bacino di domanda per il Paese – la “destinazione Calabria” e, più in generale la “destinazione Italia”.

L’evento non interesserà solo Reggio Calabria, ma – come è già accaduto anche in occasione del “press trip” che a giugno scorso ha portato nella regione decine di giornalisti tedeschi – quasi tutta la Calabria, grazie al fatto che alcune decine di delegati sono giunti nella regione, in anticipo rispetto agli altri circa 600 che seguiranno i lavori congressuali, proprio perché hanno deciso di visitarla per scoprirne le risorse turistiche e valutare ipotesi di investimento. Si tratta di escursioni su tutto il territorio regionale attraverso i quali, a piccoli gruppi, gli operatori tedeschi potranno conoscere diverse aree e diversi prodotti turistici, anche nelle altre province calabresi, come la Costa degli Achei, la Costa degli Aranci, la Costa dei Gelsomini, La Costa degli Dei, la Costa dei Saraceni, la Riviera dei Cedri, Il Marchesato Crotonese, il Pollino e la Sila.

E nell’ambito di questo tour, i delegati tedeschi hanno incontrato gli operatori locali del turismo, proprio per provare a intessere relazioni d’affari. Dunque, un’occasione importante per il settore turistico della regione, giacché tra i circa 600 delegati che prenderanno parte al congresso ci saranno, i massimi esponenti del mercato turistico tedesco, come – per esempio – Stefanie Berk, Managing Director Central and Eastern Europe di Thomas Cook; Michael Frenzel, Ambassador del World Travel and Tourism Council; Hubert Kluske, Chief Conmercial Officer della Tui; Benjamin Krumpen, Ceo della Phoenix Reisen; Susanne Schick, Senior Manager Sales di Fraport; Jürgen Siebenrock, Vice President Sales di Lufthansa; Pascal Zahn, Ceo di Olimar Reisen; Florian Storp, Vice President Central Europe di American Express Global Business Travel. Anche sotto il profilo puramente istituzionale, il meeting Drv porterà in Calabria due personalità di spicco della politica tedesca ed europea in generale: il ministro tedesco dello sviluppo e della cooperazione economica, Gerd Müller; e l’ex presidente del Parlamento Europeo e attuale deputato del Bundestag tedesco, Martin Schulz. Muller – che è noto fuori dai confini della Germania perché è il ministro del Governo Merkel che lo scorso anno ha annunciato un “Piano Marshall” tedesco per l’Africa, con uno schema di incentivi fiscali miranti a moltiplicare gli investimenti nei Paesi africani, anche nel settore turistico – interverrà al congresso proprio su un focus sulle “collaborazioni tra Paesi nell’ambito degli aiuti allo sviluppo del turismo”. Schulz parlerà invece della crisi e del futuro dell’istituzione europea, in un intervento dal titolo “L’Europa a un punto di svolta: Brexit, nazionalizzazione e difesa di una società aperta”. Insomma, come ha più volte ha ribadito il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, “questo evento ci sta anche consentendo di testare la capacità del sistema turistico della costa viola rispetto al numero ingente di partecipanti al meeting. Credo fortemente – conclude Oliverio – che l’investimento fatto con l’obiettivo di instaurare questa stretta collaborazione tra Regione Calabria e la federazione degli operatori turistici tedeschi porterà i suoi frutti a breve e soprattutto nel lungo periodo; ben al di là dell’evento stesso”.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati