Calabria Untold – La Calabria che non conosci

apeOnline il sito dell’evento organizzato dalla Pro Loco di S.Caterina dello Ionio e patrocinato dalla Regione Calabria: www.calabriauntold.it
L’evento ha rappresentato un modello di ospitalità destagionalizzata che punta più alla cultura e alla tradizione.
Il progetto ha coinvolto cinque blogger (Chiara, Roberta, Federica, Cristina e Mariagiovanna) provenienti da varie regioni d’Italia e con un importante seguito su Internet nei settori della gastronomia, dei viaggi e del costume in genere.
Il titolo “Calabria Untold – La Calabria che non conosci” vuole proporre un modello di turismo diverso:
il turismo in Calabria si identifica spesso con la vacanza economica al mare, il progetto mira a mostrare un’offerta diversa.
La gastronomia, la cultura e le attività offerte dal territorio sono in realtà il bagaglio più importante che accompagna la nostra regione.
E’ un tour al di fuori degli stereotipi come indicato anche dal marchio scelto che invita esplicitamente a non cascare nei luoghi comuni quando si comunica la nostra regione.
bloggerLe “ambasciatrici del web”, come sono state scherzosamente ribattezzate, hanno alloggiato ad inizio giugno presso il resort sulla spiaggia “Torre S.Antonio” e sono state ospitate dai principali bar e ristoranti del luogo per poter conoscere la vera tradizione e ospitalità della zona.
Sono state accompagnate a cavallo dalla marina fino alla piazza centrale del paese dove hanno potuto visitare il Borgo su un’ape car per poter passare nei vicoli stretti.
campanaIl Borgo è stato molto importante nell’accoglienza, aprendo i suoi catoi e accompagnando la degustazione di eccellenza con musiche e racconti dal chiaro sapore paesano.
Dalla marina al Borgo tutti si sono mobilitati per rendere questa iniziativa emozionante ed unica, tanto che tra i sui blog delle “Ambasciatrici” sono frequenti commenti del tipo : “non avevo mai preso in considerazione la Calabria come meta per le vacanze, mi sto ricredendo”.
La rete è sicuramente una degli strumenti migliori per diffondere e far conoscere questa regione a chi, per i motivi più disparati non la considera ancora una meta privilegiata ignorando le bellezze naturali e culturali che può offrire.

Questo era il programma del Tour:

Arrivo: mercoledì 3 giugno
Partenza: domenica 7 giugno
Arrivo: le blogger arriveranno all’areoporto di Lamezia e saranno accompagnate negli alloggi dove verranno sistematie e presentate ai referenti locali.

catoioAlloggio: le blogger alloggeranno nella Torre S.Antonio e in alcune villette adiacenti sulla spiaggia in località medesima nel paese di S.Caterina dello Ionio.
Si tratta di una Torre Saracena di proprietà della Famiglia Badolato oggi adibita all’ospitalità estiva di turisti dall’Italia e dal nord Europa.
3 giugno: arrivo, sistemazione negli appartamenti, presentazione del gruppo di lavoro. Presentazione del programma e cenni storici sulla Torre di S.Antonio e su S.Caterina dello Ionio. Cena e pernottamento.
4 giugno: la mattina passeggiata a cavallo dalla marina fino al casale di caccia che sovrasta la vallata. (1,5 h) Arrivo al casale e messa in scena di una sessione di teatro invisibile che coinvolgerà i nostri ospiti in modo da ricreare le atmosfere della campagna di un tempo.
Per coloro che lo vorranno la passeggiata a cavallo proseguirà nel borgo storico di S.Caterina dello Ionio con presentazione del borgo, dei bellissimi palazzi storici e degli interventi che lo stanno facendo rivivere dopo la sua distruzione nell’incendio del 1983.

Anche in paese verrà allestita una installazione umana sui mestieri di un tempo della cultura caterisana.Pranzo presso uno dei “Catoi” caratteristici del paese: tipico locale dove venivano conservati e consumati i cibi autoctoni.
Le famiglie calabresi hanno una cultura alimentare prevalentemente autosufficiente: producono internamente e consumano i loro prodotti.
I reporter avranno modo di assaggiare prodotti normalmente destinati all’uso della famiglia: salumi, formaggi, verdure e vino autoprodotto di manifattura artigianale.

ingressoDurante il pranzo verranno raccontati aneddoti e leggende sulla storia caterisana tramandati di famiglia in famiglia. Nel pomeriggio visita agli scavi di Casignana, importantissimo sito archeologico del mezzogiorno. Rientro a Torre S.Antonio per relax.

Cena al “La sena”, agriturismo a km 0. Tra le specialità il prelibatissimo suino nero. Musica locale con lezioni di Tarantella calabrese.
5 giugno: Mattinata dedicata al relax al mare, tra le attività proposte:
passeggiata a cavallo, pesca a surici, fanghi naturali, riposo sulla spiaggia.

Pranzo al ristorante “La cuttura” nel menu la pasta ai carciofini selvatici, prodotto tipico della zona. Visita a Stilo e S.Giovanni Theresti. Cena a base di pesce presso il ristorante “La rosa dei venti”

Per chi lo desidera dopo cena Visita a Caminia e Soverato.
6 giugno: Giornata di visite culturali in compagnia del Prof. Pisano. (pranzo: picnic a base di prodotti tipici locali)
Dopo la cena chi lo desidererà potrà rilassarsi ascoltando il nostro narratore che racconterà alcuni miti locali.

Se il tempo lo consentirà dalla terrazza della torre avvistamento e riconoscimento delle stelle con l’ausilio dell’astronomo.

7 giugno: saluti, scambi di foto, di impressioni e partenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.