Catanzaro – C’è il processo “Stige”, vietata la partita del 12 dicembre contro la Viterbese

Il prefetto di Catanzaro Francesca Ferrandino, su richiesta del questore, Amalia Di Ruocco, ha disposto il divieto di svolgimento dell’incontro di calcio tra la squadra locale e la Viterbese, valido per il Campionato di serie C, in programma mercoledì prossimo, 12 dicembre.

Il provvedimento è stato adottato per motivi di sicurezza in considerazione del fatto che, in contemporanea con la partita, è in programma nell’aula bunker, ubicata nella stessa area dello stadio “Ceravolo”, dove si sarebbe dovuto disputare l’incontro, l’udienza preliminare del processo di ‘ndrangheta scaturito dall’inchiesta “Stige”, che vede imputate 188 persone.

ALTRI ARTICOLI