Controlli dei carabinieri nel catanzarese: Alcool alla guida e droga, quattro denunce

Nella serata del 21 ottobre 2022 i Carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli (CZ) hanno intensificato i controlli preventivi sul territorio della giurisdizione di competenza svolgendo un servizio coordinato a largo raggio che ha interessato i comuni di Conflenti (CZ), Motta Santa Lucia (CZ), Martirano (CZ), Martirano Lombardo (CZ) e San Mango d’Aquino (CZ).

Obiettivo primario degli uomini dell’Arma è stata la prevenzione degli incidenti stradali e della diffusione delle sostanze stupefacenti tra i giovani dell’area montana del Reventino.

Quattro complessivamente le denunce all’Autorità Giudiziaria. A Motta Santa Lucia (CZ) un 20enne è stato sorpreso alla guida di un veicolo in stato di alterazione psicofisica dovuto all’assunzione di sostanze stupefacenti del tipo “cannabinoidi”, mentre a Conflenti (CZ) due sono state le persone deferite per guida in stato di ebbrezza, un 50enne del posto e un 20enne di Marcellinara (CZ) i quali, sottoposti a test con apparato etilometro, hanno evidenziato rispettivamente un tasso alcolemico di 1,15 e 1,03 g/l, di molto superiore a quello consentito dalla legge.

Nel comune di Martirano Lombardo (CZ), invece, un anziano di 79 anni è stato deferito per aver disperso un veicolo confiscato e sottoposto alla sua custodia. Sono stati circa ottanta i veicoli controllati e un centinaio le persone identificate durante i controlli stradali. Cinque i soggetti segnalati alla competente Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti (sono stati complessivamente sequestrati 3 grammi di Marijuana).

Diciassette le violazioni contestate per infrazioni alle norme del Codice della Strada per un importo complessivo di circa 1.500 Euro di sanzioni. Tre patenti di guida sono state ritirate in attesa dei successivi provvedimenti di sospensione mentre due autovetture sono state sottoposte a fermo amministrativo.

L’impegno dell’Arma dei Carabinieri nei servizi di controllo del territorio, soprattutto nei fine settimana, prosegue incessantemente al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità anche nelle aree più impervie della Calabria centrale